×

Il giardino intitolato a Beppe Viola: sbloccato il progetto

Condividi su Facebook

Sbloccato il processo di intitolazione di un giardino pubblico a Beppe Viola vicino alla casa dove abitava il giornalista e umorista morto nel 1982.

Finalmente, dopo anni di tribolazioni, è stata consegnata al comune l’area che diventerà il giardino Beppe Viola. Il giornalista, scrittore, telecronista sportivo e umorista avrà uno spazio a lui dedicato in via Sismondi 32. L’area si trova vicino al luogo dove abitava prima della morte, nel 1982, e dove ancora vive la moglie Franca.

Il giardino dedicato a Beppe Viola

La consigliera del Municipio 4 di Milano, Rossella Traversa, annuncia che lo spazio è stato finalmente assegnato al Comune. “Finalmente” perché dopo che è stata deliberata l’intitolazione nel 2015 tutto si è fermato. “Dopo anni di controversie, trattative e sollecitazioni, finalmente il Comune di Milano ha preso possesso dello spazio pubblico” afferma Rossella Traversa. Lo spazio, dichiara la consigliera di Sinistra X Milano, “verrà al più presto inaugurato, dando al quartiere un nuovo luogo di convivialità”.

Il lungo processo burocratico era stato causato dal fatto che, negli anni Novanta, il condominio vicino aveva deciso di creare in quello spazio dei garage sotterranei. Il Comune aveva così stabilito che il condominio si impegnasse a realizzare sopra ai box un giardino pubblico con area giochi per i bambini. Il giardino era stato realizzato, ma circondato da una recinzione e chiuso. Dopo anni di blocco, la palla è finalmente passata al Comune, che intitolerà così lo spazio a Beppe Viola.

La targa, che ricorda il sodalizio tra Viola e Enzo Jannacci, è già pronta da 5 anni.

A Milano molti progetti hanno preso il via, come quello per la riqualificazione dell’ex scalo ferroviario di Porta Vittoria e le nuove residenze a CityLife.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche