×

Statua Indro Montanelli, il sit in di Forza Italia dopo gli atti vandalici

Condividi su Facebook

Spunta il video dell'imbrattamento della statua di Indro Montanelli e Forza Italia organizza un sit in.

Indro Montanelli: il video in cui la statua viene imbrattata
Il video dell'imbrattamento della statua a Indro Montanelli.

Imbrattata con della vernice rossa la statua di Indro Montanelli, ora spunta il video dell’atto che ha avuto luogo presso l’omonimo parco sito in via Palestro, Milano. Sulla base di questa campeggia inoltre la scritta, di colore nero, “razzista, stupratore”.

Statua Indro Montanelli: il sit

Non tutti i giovani sono pirla come quelli che sono venuti qui in maniera vigliacca a imbrattare la statua” con queste parole si è espresso Marco Bestetti, Commissario di Forza Italia Giovani, nel corso del sit-in organizzato all’indomani dei gravi episodi di vandalismo che hanno coinvolto la statua dedicata a Indro Montanelli. “Un bruttissimo gesto che non può essere ignorato. Ringraziamo il personale di Amsa accorso rapidamente per ripulire la statua.

Avremmo preferito che a pulire fossero i vandali responsabili. Per noi si tratta di un atto vandalico: così facendo rischiamo di giustificare anche atti molto più gravi come la gambizzazione di Montanelli. Giustificare la violenza è sempre sbagliato. Oggi siamo qui a rendere omaggio ad un grande uomo e un grande giornalista: Indro Montanelli è patrimonio di un intero Paese“.

“Ci può essere libertà di opinione ed espressione ma tutto il Paese deve avere rispetto della propria storia” ha fatto eco il Consigliere Comunale Fabrizio De Pasquale.

Il video

Sui social network è stato pubblicato un video che ritrae alcuni ragazzi, coperti da felpe con cappuccio, che lanciano vernice rossa da alcuni barattoli direttamente sulla statua, utilizzando poi una bomboletta spray per produrre la scritta. A conclusione della ripresa, si sente uno scroscio di applausi.

Rete Studenti Milano e LuMe (Laboratorio universitario Metropolitano), hanno rivendicato il gesto avvenuto in piena notte. “Chiediamo, ad alta voce e con convinzione, l’abbattimento della statua a suo nome”, scrivono in un post su Facebook e riferendosi a Indro Montanelli, Non possiamo accettare che vengano venerati come esempi da imitare personaggi che hanno fatto dello schiavismo, del colonialismo, della misoginia, del fascismo e del razzismo una mentalità con ben pochi ripensamenti”.

“Tutte le lotte sono la stessa lotta”

“Con questo gesto vogliamo inoltre ricordare che, come ci hanno insegnato e continuano a insegnarci movimenti globali come Non Una Di Meno e Black Lives Matter, tutte le lotte sono la stessa lotta”, si legge nell’intervento, “in un meccanismo intersezionale di trasformazione del presente e del futuro. Se il mondo che vogliamo tarda ad arrivare, lo cambieremo”.

Nei giorni scorsi, l’associazione di Sentinelli aveva chiesto la rimozione della statua con una lettera al sindaco Beppe Sala. “Io penso che la statua debba rimanere lì, ciò nondimeno sono disponibile a qualunque confronto sul tema del razzismo e sul tema Montanelli. Quando volete”, ha replicato in una video risposta pubblicata sulla sua pagina ufficiale Facebook.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Appassionata di lingue straniere e giornalismo, ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine. Le sue grandi passioni sono il fitness e l'equitazione, lo spettacolo, i viaggi, la fotografia e la natura.

Leggi anche