×

Aeroporti Milano, ripartenza estiva a ostacoli: bloccato il 2% dei voli

Disagi per i viaggiatori: cancellazioni e ritardi mettono a dura prova i tre scali lombardi

Ripartenza estiva a ostacoli, caos negli aeroporti: bloccato il 2% dei voli

Giornate nere per gli aeroporti lombardi. Tra i problemi dell’estate 2022 emerge il rischio di cancellazioni e variazioni dei voli.

Ripartenza estiva aeroporti Milano: i disagi

La ripartenza del traffico aereo sta creando problemi alle compagnie aeree: voli cancellati, ritardi di ore, bagagli che non arrivano e code ai check-in.

Le difficoltà coinvolgono un po’ tutta l’Europa, con Amsterdam, Francoforte, Monaco e Parigi. I disagi sono dovuti anche a causa degli scioperi di lavoratori delle compagnie low cost, stufi delle condizioni di lavoro ritenute inadeguate. Nei tre scali lombardi le cancellazioni sono pari al 2%.

L’aeroporto di Orio al Serio, solo nel mese di giugno, ha trasportato un milione e duecentocinquantamila passeggeri. Dal 27 giugno al 3 luglio, però, sono stati cancellati ben 46 voli.

In tutto il mese di giugno, su 3.852 partenze, è saltato il 2% dei voli -circa un’ottantina-. Le cancellazioni interessano maggiormente le compagnie low cost, come Wizz Air ed EasyJet. A Malpensa i voli saltati a giugno sono stati il doppio.

Ripartenza estiva aeroporti Milano: nuovo sciopero in vista

Negli scali milanesi solo a giugno sono passati quasi 3 milioni di viaggiatori e oltre mezzo milione solo nei primi cinque giorni di luglio.

I disservizi sono causati dalle difficoltà a reperire personale, di conseguenza, aumenta la pressione su quello in servizio. La situazione determina l’avvio di una serie di scioperi a livello europeo: nel mese di giugno sono stati due, mentre un terzo è in programma il 17 luglio.

EasyJet rende noto che la sua politica è quella di riprogrammare per tempo i voli cancellati (il 6% del totale). Luca Stanzione, segretario lombardo della Filt-Cgil, sottolinea: “Dopo un lungo periodo di sottoutilizzo del trasporto aereo oggi c’è una ripresa di viaggiatori con vettori che negli anni non hanno investito abbastanza nella qualità del lavoro, fino a Ryanair da settimane coinvolta in una mobilitazione contro le condizioni di accesso al lavoro davvero troppo basse“.

Ripartenza estiva aeroporti Milano, Croce: “Sarà un luglio tosto e complicato”

Secondo Enrico Giovannini, ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile: Le attuali criticità e disagi per i viaggiatori sono causati soprattutto dalle ripercussioni sul sistema italiano dei disservizi e ritardi dei vettori provenienti da altri scali europei, come confermato anche dai dati di Eurocontrol”.

Stefano Croce, responsabile della Filt-Cgil a Linate, precisa: Nei nostri scali c’è stata una riduzione del personale di terra e delle compagnie, specialmente in quelle di bandiera, che sta creando problemi. Disagi che pagano i lavoratori e i passeggeri. Sarà un luglio tosto e complicato per tutti”.

LEGGI ANCHE: Ampliamento aeroporto di Malpensa: firmato il masterplan 2035

Leggi anche

Contents.media