×

Sciopero generale 16-17 giugno 2022: gli orari dei mezzi Atm e dei treni Trenord

L'agitazione coinvolgerà i lavoratori di tutti i settori, pubblici e privati: i dettagli

Trasporti, sciopero generale 16-17 giugno: gli orari di Atm e Trenord

Sciopero dei trasporti in arrivo nel capoluogo meneghino. Nelle giornate di giovedì 16 e venerdì 17 giugno saranno a rischio i mezzi Atm e i treni Trenord. L’agitazione è stata proclamata dalle sigle Al Cobas, Cub Pi, Fao, Lmo, Sgc, Slaiprolcobas e Soa.

Sciopero dei mezzi Trenord 16-17 giugno: gli orari

Trenord, la società che gestisce il trasporto ferroviario regionale, ha reso noto che dalle ore 21 di giovedì 16 alle ore 21 di venerdì 17 giugno 2022, alcune organizzazioni autonome hanno proclamato uno sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private”.

Considerando le adesioni in occasione di precedenti proclamazioni, in Lombardia non si prevedono interruzioni alla circolazione ferroviaria. Tuttavia, potranno verificarsi sporadiche cancellazioni di treni che saranno comunicate tempestivamente.

Sciopero dei mezzi Atm 16-17 giugno: le fasce di garanzia

Il 17 giugno saranno a rischio anche autobus, tram e metro. Atm ha reso noto che lo sciopero potrebbe interessare le linee Atm dalle 8:45 alle 15 e dalle 18 a fine servizio“. Pertanto, i mezzi saranno garantiti da inizio servizio fino alle 8.45 e dalle 15 alle 18.

Sciopero dei mezzi 16-17 giugno: le motivazioni

Le sigle sindacali hanno chiarito che lo sciopero è stato indetto contro la guerra, per il rispetto della costituzione italiana e per l’eliminazione di ogni discriminazione sanitaria e d’opinione, contro ogni forma di licenziamento, per la sicurezza sul lavoro e per un salario minimo intercategoriale“. Inoltre, è stato proclamato contro le politiche del governo Draghi e dell’Unione Europea, rivolte a scaricare la crisi e gli stati emergenziali sulle spalle delle lavoratrici e dei lavoratori, contro delocalizzazioni, privatizzazioni e contro la liberalizzazione dei subappalti e gli sfratti, contro i rincari speculativi dei prezzi, contro ogni uso strumentale dello stato d’emergenza, contro ogni forma di limitazione del diritto di sciopero, contro il jobs act e la legge Fornero“.

LEGGI ANCHE: Atm, com’è la situazione dopo l’emergenza di Covid-19: i numeri

Leggi anche

Contents.media