×

Metropolitana M4 Milano, via i cantieri sulle strade: riapre la viabilità

A giugno verrà ripristinata la viabilità fino a Susa, a settembre la seconda tratta. Tutte le informazioni

M4 quasi fuori dal tunnel, via i cantieri sulle strade: riapre la viabilità

Entro il mese di ottobre una parte della città sarà liberata dai cantieri della M4: finalmente, Milano dice addio alle ruspe e alle chiusure al traffico.

M4 Milano: torna la normalità in viale Argonne e in piazzale Susa

Tutta la viabilità da viale Argonne a piazza Tricolore verrà riaperta.

Dopo l’estate aprirà al pubblico la tratta da Linate a Dateo, costituita da sei fermate: Linate Aeroporto, Rapetti, Stazione Forlanini, Argonne, Susa e Dateo. Le prime tre sono già pronte, infatti, davanti alla stazione Forlanini compaiono panchine, lampioni, rastrelliere e verde pubblico.

A fine giugno tornerà la normalità in viale Argonne e in piazzale Susa: lungo i due lati ci sarà una pista ciclabile, spazi per la mobilità elettrica, marciapiedi lungo il verde, nuovi giochi per bambini e aree cani.

Il prato centrale del viale ospiterà nuovamente le panchine, inoltre, verranno creati piccoli spazi per fare sport, campetti da calcio e da bocce, tavolini da ping-pong. L’area intorno alla fermata di piazzale Dateo e tutto l’asse tra corso Plebisciti e corso Indipendenza saranno pronti in parte entro il 30 settembre, in parte – nel tratto verso piazza Risorgimento – entro la fine dell’anno.

M4 Milano: in arrivo 40 milioni dai fondi del Pnrr

Per il restyling superficiale delle aree intorno a piazza Tricolore e piazza San Babila bisognerà aspettare la fine di aprile del 2023. Arianna Censi, assessore alla Mobilità, chiarisce: Questa lunga area a est della città che ha dovuto sopportare i necessari lavori potrà non soltanto usufruire della nuova metropolitana, ma potrà anche beneficiare di nuovi spazi verdi e di tante aree riservate allo sport e alla socialità“. Per le sistemazioni superficiali della tratta ovest, che dovrebbe aprire fino al capolinea di San Cristoforo nell’autunno del 2024, sono in arrivo 40 milioni dai fondi del Pnrr.

M4 Milano: le richieste di Colacicco e De Chirico

Orietta Colacicco, portavoce del Comitato Foppa Dezza Solari, in merito alla tratta ovest, sollecita la sistemazione delle cesate rotte, una maggiore pulizia delle aree intorno ai cantieri e la riapertura dei passi carrai davanti ad alcuni numeri civici di via Foppa. Alessandro De Chirico, capogruppo di Forza Italia, invece, chiede che vengano mantenuti i ristori per i commercianti che in questi anni sono stati penalizzati dalla presenza dei cantieri davanti alle loro vetrine.

LEGGI ANCHE: Metro, finanziata la linea rosa M6: collegherà la periferia sud

Leggi anche

Contents.media