×

Trasporti, cosa cambia sui mezzi Atm e sui treni Trenord dal 1° aprile

La capienza tornerà al 100%, stop al super green pass: i nuovi provvedimenti

Mezzi di trasporto, cosa cambia dal 1° aprile: le disposizioni di Atm e Trenord

Da venerdì 1° aprile si cambia registro: con la fine dello stato di emergenza, Milano dice addio alle restrizioni.

Mezzi Atm e Trenord: le nuove disposizioni

I mezzi pubblici meneghini torneranno al 100% della capienza, pertanto, le porte anteriori di bus e tram torneranno ad aprirsi.

Inoltre, verranno tolte le disposizioni per l’entrata e l’uscita dalle fermate della metro e i bolloni per terra.

Nella mattinata di giovedì 31 marzo, l’amministratore delegato di Atm Arrigo Giana ha chiarito: Rimarranno per un po’ di tempo attività di igienizzazione (sanificazione) e di back office nei termini in cui la facciamo oggi. Poi alcune cose diventeranno stabili come l’uso di certi materiali o di certi disinfettanti perché sono cose entrate nella nostra fisiologia di attività”.

E sottolinea che le operazioni di sanificazione plurigiornaliera diminuiranno gradualmente.

Mezzi Atm e Trenord: l’obbligo della mascherina

Atm stima che il numero di passeggeri sui mezzi non dovrebbe aumentare di colpo: rispetto al livello pre Covid, dal mese di ottobre 2021 è stato riscontrato un meno 30-35%. A pesare l’effetto smart working, che, secondo la società di Foro Bonaparte, non svanirà con la fine dello stato di emergenza, concretizzando un 15-20% in meno di pendolari sulla rete.

E il super green pass? Il decreto riaperture non prevede alcun tipo di certificazione verde per viaggiare su metro, bus e tram. L’unico obbligo che resterà sarà quello di indossare la mascherina Ffp2, che dovrebbe sparire tra un mese esatto.

Mezzi Atm e Trenord: potenziato il servizio ferroviario

Situazione analoga anche sui treni regionali di Trenord. L’azienda ha reso noto che “Da venerdì 1° aprile i posti sui treni Trenord saranno occupabili fino al 100% della capienza complessiva.

A bordo i passeggeri saranno tenuti a indossare la mascherina FFP2 per tutta la durata del viaggio”, mentre “per viaggiare non sarà più obbligatorio essere in possesso del green pass rafforzato, né del green pass base”.

Per garantire la massima composizione dei convogli, il servizio ferroviario è potenziato soprattutto sulle linee e negli orari maggiormente frequentati.

LEGGI ANCHE: Metro, finanziata la linea rosa M6: collegherà la periferia sud

Leggi anche

Contents.media