×

La nuova iniziativa dei milanesi: il biglietto ATM sospeso

La protesta meneghina per ottenere i mezzi pubblici gratis.

Biglietto metro Milano

A partire dal 1° luglio 2019 i normali biglietti di metropolitana e mezzi di superficie sono passati da 1,50 al costo di 2 euro. Numerosi i milanesi contrariati a questa decisione, tant’è vero che sono emerse diverse proteste anche all’interno di Atm stessa, la quale ha tenuto volontariamente aperti i tornelli.

Biglietto ATM sospeso: l’iniziativa

I cittadini milanesi hanno avviato una nuova iniziativa completamente altruista: il biglietto sospeso. Un gesto di solidarietà nei confronti del prossimo, ispirata a sua volta dall’iniziativa del “caffè sospeso”, già in uso in molte città italiane. Due caffè pagati, ma solo uno viene sostanzialmente consumato, lasciando il secondo caffè -sospeso- per qualcuno più bisognoso che non potrà permetterselo.

Biglietto ATM sospeso: “Sporchi, cattivi e pendolari”

L’iniziativa è stata diffusa all’interno del gruppo Facebook “Sporchi, cattivi e pendolari”, con la speranza di poter aiutare qualcuno. Dietro il benevolo gesto si cela una protesta che ha l’obiettivo di ottenere i mezzi pubblici a costo zero.

Chi acquisterà un biglietto Atm, al termine della sua corsa, potrà cedere il ticket -se ancora valido- e appoggiarlo ai tornelli in uscita. Conseguentemente chi necessiterà di un biglietto potrà beneficiare di quello che qualcuno ha scelto di lasciare sospeso.

Biglietto ATM sospeso: il gesto illegale

Purtroppo, però, il biglietto Atm – cartaceo o magnetico – è considerato personale e non cedibile. Pertanto, chi non risulterà in regola, potrà incorrere in sanzioni. Non temete, per evitare situazioni spiacevoli, qualora si voglia lasciare un biglietto a disposizione del prossimo, sarà sufficiente non timbrarlo.

LEGGI ANCHE: Atm Milano: dimezzati gli autisti No Green Pass

Leggi anche

Contents.media