×

Il nuovo tram 28: le idee futuristiche per i trasporti di Milano

Condividi su Facebook

Il noto designer italiano Tedeschi ha progettato nei minimi dettagli il nuovo tram milanese, sulla base del simbolico 28. E' un salto nel futuro.

nuovo tram 28
nuovo tram 28

I tram rappresentano il simbolo per eccellenza di Milano, e anche il 28 lo è: ma il famoso designer Tedeschi ha ideato un nuovo progetto che risponda meglio alla modernità.

Il nuovo tram 28

Design futuristico e rispetto delle norme sanitarie saranno le coordinate che seguirà Tedeschi, il designer italiano che sta progettando il nuovo tram milanese renterpretando lo stile del famosissimo 28 e che vede nell’innovazione tecnica e stilistica un vero e proprio antidoto contro le difficoltà di questo periodo storico.

Il tram del futuro si chiamerà “Tram Passerella” e unirà in sé design, sicurezza, efficienza, senza dimenticare che la nostra vita sta cambiando da quando è subentrata la pandemia: guardare ai mezzi di trasporto pubblico come luoghi sicuri è fondamentale.

L’adattamento alle norme sanitarie

Uno dei principali obiettivi di Tedeschi è dunque trasformare il tram in un mezzo sicuro, nel quale mantenere il distanziamento fisico non sia impossibile. Si parte dalla pavimentazione: il nuovo tram ideato dal 28 avrà al centro della passerella – il lunghissimo corridoio da cui prende il nome – dei cerchi di un metro di diametro volti a ricordare la necessità del distanziamento.

Allo stesso modo, tra una seduta e un’altra verranno posizionate delle pareti in plexiglass per separare gli spazi individuali.

I materiali utilizzati non saranno né scadenti né antiestetici, ma di grande qualità. Verranno enfatizzate le caratteristiche moderne del tram, con strisce dinamiche che potranno essere viste anche in lontananza. Velocità, dinamicità, tecnologia: queste le peculiarità del nuovo tram 28, che presenterà anche dei display in cui visualizzare le prossime fermate.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Milano Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono Milano e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Contents.media