×

Aeroporti di Malpensa e di Linate in crisi, Brunini: “Crisi tremenda”

Condividi su Facebook

La Sea, l'azienda che gestisce l'aeroporto di Malpensa e di Linate, regista una crisi mai vista prima, ma al momento non arrivano aiuti.

aeroporto malpensa
aeroporto malpensa

Gli aeroporti di Malpensa e di Linate restano aperti, ma sono pochissimi i voli in partenza e la Sea, l’azienda che gestisce gli aeroporti è fortemente in crisi. Armando Brunini, amministratore delegato della Sea dichiara una perdita di 180 milioni di euro, “È la crisi peggiore della storia del trasporto aereo, una crisi tremenda.

Chiuderemo l’anno con un calo dell’80 per cento” afferma. E per il momento gli aiuti dello stato tardano ad arrivare.

Crisi per gli aeroporti di Malpensa e Linate

L’aeroporto di Malpensa e quello di Linate sono operativi. La Sea, l’azienda che gestisce gli scali ha anche provveduto a fare degli investimenti per la messa in sicurezza degli ambienti. Realizzato infatti un percorso di ingresso completamente covid-free, dove si può accedere al gate con il supporto esclusivo della tecnologia, mentre le superfici che possono entrare a contatto con le persone, come possono essere le maniglie dei carrelli per le valigie, sono stati ricoperti in rame, un materiale dove il virus muore più rapidamente.

Tuttavia col calo degli spostamenti gli scali, seppur sicuri, registrano un calo dei voli. Una crisi mai vista prima per il settore. Si parla di un calo dell’80% a fine anno. Molte le compagnie che per risparmiare hanno deciso di limitare il numero dei voli ed utilizzare solo lo scalo di Linate. Il peso della gestione degli aeroporti era stato sottolineato anche dal Sindaco Sala, che invitava il Governo a prevedere aiuti per chi gestisce gli scali.

Il Governo è stato sollecitato anche dall‘associazione degli aeroporti italiani, che ha richiesto un fondo di un miliardo da dividere con gli scali italiani. Al momento però non sono arrivati aiuti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche