×

La nuova Stazione di Sesto firmata Renzo Piano

Condividi su Facebook

La futura stazione di Sesto sarà firmata Renzo Piano: un progetto da 15 milioni di euro

Stazione Sesto milano Renzo Piano
Stazione Sesto milano Renzo Piano

La nuova stazione ferroviaria di Sesto San Giovanni sarà una stazione di design, pronta entro il 2023. Farà parte del primo step di collegamento con il progetto “MilanoSesto – Città della Salute”.

Stazione di Sesto firmata Renzo Piano

Sarà “il più grande progetto di rigenerazione urbana in Italia, e uno tra i principali a livello europeo“, progetto che comprende la nuovissima stazione di Sesto San Giovanni, un corridoio di vetro sospeso proprio sopra al capolinea della metropolitana, la linea M1, firmata Renzo Piano.

Una passerella da 15 milioni di euro che alimenterà tutta la stazione grazie al rivestimento fotovoltaico che, spiegano i titolari del progetto, è in attesa delle “manifestazioni d’interesse il prossimo 3 agosto 2020, per procedere poi con l’aggiudicazione della gara e la sottoscrizione del contratto di appalto entro il mese di aprile del prossimo anno. La nuova stazione ferroviaria, che nasce dal progetto dello studio Renzo Piano Building Workshop con Ottavio Di Blasi & Partners e SCE Project sarà realizzata come una grande passerella di 89×18 metri sospesa al di sopra dei binari esistenti e consentirà di congiungere due zone della città da sempre separate dalla ferrovia”.

Il progetto

Una struttura moderna realizzata in ferro e vetro “con copertura fotovoltaica in grado di alimentare completamente la stazione, ospiterà servizi e attività commerciali e sarà un punto panoramico di osservazione su tutto il progetto MilanoSesto. Si tratta di uno sviluppo immobiliare di oltre 1,45 milioni di metri quadrati che diventerà una nuova destinazione urbana sulla base di modelli avanzati d’inclusione sociale, nel rispetto dei più elevati standard internazionali di sostenibilità ed efficienza energetica anche grazie all’utilizzo sapiente della tecnologia”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche