×

Humanitas annuncia lo stop alle cure per i malati cronici, poi la marcia indietro: “Avanti nel 2022”

La nota del 19 ottobre dell'ospedale Humanitas annunciava lo stop del percorso per i pazienti cronici dal 31 dicembre 2021. Arriva la rettifica

ospedale Humanitas di Rozzano

Nella giornata del 19 ottobre, l’ospedale ha dichiarato in una nota sul proprio sito che “dal 31 dicembre 2021, Humanitas lascia la rete dei centri lombardi dedicati alla gestione del “percorso pazienti cronici”: restano garantite le visite e gli esami prescritti e prenotati prima di questa data, per tutto il 2022, mentre non sarà più possibile rivolgersi ad Humanitas per la gestione o la modifica del percorso terapeutico (ad esempio per la prescrizione dei farmaci necessari), e tutti i Piani di Assistenza Individuale (PAI) in scadenza o già scaduti non saranno rinnovati”.

Humanitas Rozzano: le parole di Gregorio Mammì

Inoltre, la nota suggeriva ai pazienti di rivolgersi al proprio medico di famiglia o di consultare il sito di Regione Lombardia per trovare un nuovo gestore. Il consigliere del Movimento Cinque Stelle al Pirellone, Gregorio Mammì, aveva segnalato la notizia e aveva commentato lascia migliaia di pazienti senza un punto di riferimento importante per il Sud Milano, ma soprattutto mette in dubbio i principi stessi su cui si fonda la riforma sanitaria lombarda: se il pubblico e il privato hanno gli stessi diritti e doveri come mai un’azienda privata può decidere di non effettuare più un servizio per i pazienti cronici che in Lombardia sono 3,5 milioni? Domani i privati potranno scegliere quali cure offrire ai cittadini senza un controllo pubblico?”.

Humanitas Rozzano: l’appello a Fontana

Nella giornata di mercoledì 20 ottobre, Mammì aveva chiesto una risposta tramite un’interrogazione scritta alla giunta. E conclude “Ciò che è avvenuto è la prova tangibile dei limiti di una riforma sanitaria che equipara i diritti tra chi ha come mission la salute pubblica e chi invece pensa solo al ritorno economico delle prestazioni sanitarie, Moratti e Fontana sono ancora in tempo a ripensarci, noi faremo di tutto per farglielo capire”.

Humanitas Rozzano: la marcia indietro

Nella serata del 20 ottobre, l’ospedale di Rozzano fa dietrofront e annuncia Il servizio di gestione del “percorso pazienti cronici” proseguirà regolarmente anche per il 2022, in attesa di ulteriori accordi con le Autorità competenti. Humanitas si scusa con i pazienti per la precedente comunicazione”. L’assessorato al Welfare di Regione Lombardia sottolinea che nessuna comunicazione è arrivata nei giorni scorsi dall’Humanitas per comunicare la loro eventuale uscita dalla rete dei centri lombardi dedicati ai pazienti cronici“.

Pertanto, si evince che una decisione simile dovrebbe essere prima concordata con la Regione e, solo in seguito, comunicata ai pazienti.

LEGGI ANCHE: I migliori ospedali italiani: nove sono a Milano

Leggi anche

Contents.media