×

Cosa vedere al Museo archeologico di Milano

Condividi su Facebook

Tutte le opere da visitare al Museo archeologico di Milano.

museo archeologico milano
museo archeologico milano

L’Italia è uno dei Paesi più amati e visitati in tutto il mondo, ricco di storia culturale, architettura, luoghi naturali fantastici e con una cucina in assoluto tra le migliori, con piatti tipici che vengono tramandati di generazione in generazione.

Una delle città più visitate in assoluto è Milano, il punto di riferimento principale dell’Italia per l’estero, dove vengono organizzati gli eventi più importanti e le sfilate di moda mondiali.

Visitare Milano è un’esperienza fantastica, offre numerosi elementi architettonici, parchi naturali molto belli, tra cui Parco Sempione, elementi provenienti dal passato, il Duomo, ed in generale un’organizzazione ottima e precisa. Se amanti della storia ed in generale delle popolazioni passate, non si può non visitare il Museo archeologico di Milano, un luogo molto grande e ricco di opere delle più svariate epoche storiche.

Scopriamo qualcosa in più su di esso.

Le opere nel Museo archeologico di Milano

Il museo archeologico è collocato in un contesto architettonico straordinario e molto bello da vedere, ovvero presso l’ex-convento del Monastero Maggiore di San Maurizio, fondato nell’VIII secolo d.C. Col tempo, ovviamente, è stato sempre più ampliato e ha messo in mostra sempre più opere.

Le varie collezioni ed opere del passato vengono organizzate principalmente in base alla provenienza ed all’epoca.

Nello specifico, al piano terra troviamo subito la sezione dedicata a Milano Antica, quindi di come il capoluogo lombardo si è formato nel tempo ed è diventata la città che è ora, apprezzata in tutto il mondo. Il chiostro interno seguente permette di visitare la torre poligonale (fine III secolo), con i suoi affreschi altomedioevali (XIII Secolo). Al piano inferiore, quello sotto terra, sono disponibili alla visita le sezioni di Cesarea Marittima e del Gandhara.

Come detto, il museo con tempo si è sempre più allargato e preso spazi circostanti. È stata istituita una sala conferenze, un luogo di vendita souvenir, un ristorante, una stanza per la storia della musica nel corso dei secoli, fino ad arrivare a come è intesa tuttora, e molto altro.
Nonostante ciò, sempre molte opere non rientravano negli spazi e pertanto il museo ha preso in prestito le Sale Visconte del Castello Sforzesco, un’altro must da visitare se ci si trova a Milano.

Qui potremo vedere tutte le collezioni e le opere più antiche, che si suddividono in quelle Etrusche, Egizie, Greche ed addirittura Babilonesi, quindi notevolmente antiche e preistoriche, ideali per i grandi appassionati di storia e cultura antica.

Orari e biglietti

Il Museo è posto in zona centrale nel capoluogo, evitando quindi di effettuare particolari spostamenti per arrivarci. Nello specifico, è situato in Corso Magenta, 15. Generalmente, prima della situazione Covid-19 che si è venuta a creare in questi ultimi mesi, che ha rivoluzionato le nostre vite e la società in generale, gli orari di apertura erano dal Martedì alla Domenica dalle 9.00 alle 17.30 del pomeriggio. Spesso, inoltre, questi orari venivano ampliati per quando venivano svolte determinate manifestazioni o presentazioni di opere di particolare rilevanza.

Per quanto riguarda il prezzo dei biglietti, la riduzione per bambini, militari, e molte altre categorie è di 3 euro, mentre il prezzo del biglietto intero è di 5 euro. Essi permettono la visita senza nessun limite di tempo, guardando con estrema calma ed interesse tutte le numerose opere esposte. Sarà un’esperienza fantastica non solo per chi è grande appassionato d’arte, ma per tutti i visitatori in generale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Milano Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono Milano e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche