×

Vincenzo La Russa non sarà iscritto al Famedio: bocciata la richiesta di FdI

La lista dei nuovi iscritti. Il sindaco Sala: "Non capisco l'esclusione dal Famedio di Vincenzo La Russa"

Famedio, bocciata l'iscrizione di Vincenzo La Russa: è polemica
Iscritti i nomi dei nuovi benemeriti iscritti nel Famedio al Cimitero Monumentale a Milano, 2 novembre 2021.ANSA/MOURAD BALTI TOUATI

Via libera all’iscrizione dei nuovi nomi al Famedio, il pantheon dei milanesi illustri.

Vincenzo La Russa non sarà iscritto al Famedio: i nuovi nomi

Il prossimo 2 novembre verranno iscritti 14 nuovi nomi:

  • l’imprenditore Leonardo Del Vecchio
  • il costituzionalista Valerio Onida
  • il banchiere Ennio Doris
  • l’attrice Valentina Cortese
  • l’ex presidente dell’Anpi Carlo Smuraglia
  • il notaio Maria Nives Iannaccone
  • la scrittrice Valentina Crepax
  • la designer Fernanda Vigo
  • la partigiana Miranda Rossi
  • la giornalista Luisa Pronzato
  • il sindacalista e politico Riccardo Terzi
  • il filosofo Salvatore Veca
  • l’architetto Alessandro Mendini
  • il critico teatrale Franco Quadri

La presidente del Consiglio comunale Elena Buscemi (Pd) boccia l’iscrizione di Vincenzo La Russa, scomparso lo scorso 21 novembre, ex senatore Dc, fratello del fondatore di Fratelli d’Italia Ignazio e dell’assessore lombardo Romano.

Vincenzo La Russa non sarà iscritto al Famedio: “una forzatura e una strumentalizzazione politica”

Nei giorni scorsi la sua candidatura, avanzata dal consigliere comunale di FdI Andrea Mascaretti, era stata definita “una forzatura e una strumentalizzazione politica” dalla presidente del Consiglio comunale.

Durante la riunione decisiva per il Famedio Mascaretti ha proposto due liste: una senza politici, l’altra con La Russa e l’ex direttore di Tempi e consigliere comunale Luigi Amicone.

Buscemi, però, avrebbe messo in votazione una terza lista, escludendo così i due politici sopracitati.

Mascaretti denuncia: “Quella della presidenza è una scelta errata nel metodo e nel merito. È sbagliato aver votato sulla proposta dei nomi da iscrivere nel Famedio perché non è previsto nel regolamento e non aver preso in considerazione La Russa, Amicone e Franco Cerri”.

Interviene anche Ignazio La Russa: “Sono rimasto scioccato dal fatto che una richiesta del genere sia messa in relazione alla fase politica attuale.

Chi fa queste scelte se ne assuma la responsabilità“.

Buscemi controbatte: Non c’era convergenza sulle tre liste sul tavolo e ho proposto di metterle in votazione, come fatto altre volte in passato durante la commissione Famedio. Vincenzo La Russa? Non ho nulla contro la sua persona, ma ho ritenuto strumentale, nell’attuale momento politico, avanzare questa candidatura. Ho proposto a Mascaretti di rimandarla all’anno prossimo, ma mi è stato risposto di no.

Io non voglio esporre il Famedio a forzature e strumentalizzazioni politiche”.

Vincenzo La Russa non sarà iscritto al Famedio: il commento di Sala

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, si interroga sulla motivazione dell’esclusione: “Gli Ambrogini e le iscrizioni al Famedio sono materie di competenza di specifiche Commissioni e del Consiglio Comunale, ed è giusto così. Detto ciò, confesso di non aver capito la decisione di non ammettere l’iscrizione di Vincenzo La Russa al Famedio“.

LEGGI ANCHE: Covid, esplodono i contagi nelle scuole: la curva continua a salire

Leggi anche

Contentsads.com