×

Area B, il sindaco di Milano tira dritto: “I rinvii non sono nel mio stile”

I nuovi divieti scatteranno sabato 1° ottobre: nessuna proroga.

Area B, il sindaco Sala tira dritto: "I rinvii non sono nel mio stile"

Nessun dietrofront da parte del Comune di Milano: i nuovi divieti per Area B scatteranno sabato 1° ottobre.

Area B Milano, Sala: “Non esiste la possibilità di rinvii”

Durante il convegno organizzato all’Acquario civico in occasione del forum ambiente e per discutere di qualità dell’aria, il sindaco Beppe Sala ha affermato: Possono farmi tutte le pressioni del mondo, ma è un documento ufficiale, approvato in consiglio, vado avanti“.

Il primo cittadino ha rimarcato che i nuovi divieti sono parte del piano area-clima, approvato nel consiglio comunale.

Regione, Aci e la minoranza del consiglio comunale avevano chiesto un rinvio per l’entrata in vigore delle nuove regole, ma Palazzo Marino è stato chiaro: non saranno concesse ulteriori proroghe e deroghe. Sala ha sottolineato: “I rinvii non sono nel mio stile perché sto facendo esattamente quello che ho proposto in campagna elettorale.

Molta della politica si diverte nel fare sparate e non applicarle. Io non sono meglio degli altri ma sono più coerente, l’avevo detto quindi non esiste la possibilità di rinvii”.

Area B: a Milano non potranno più entrare 483mila auto

Sono circa 165mila le auto dei milanesi che non potranno più circolare per le strade del capoluogo lombardo. Considerando anche l’hinterland milanese, il numero sale a quasi 483mila. A questi autoveicoli per trasporto persone bisognerà aggiungere anche alcune fasce relative ai mezzi per trasporto cose, ciclomotori e motoveicoli e altre categorie di veicoli.

Sul fronte delle auto ibride ed elettriche, Milano è una delle città più virtuose sul territorio nazionale, con il 6,4% delle vetture circolanti sul totale, mentre a livello nazionale il dato è fermo al 2,9%.

LEGGI ANCHE: Area B: il caso del parcheggio di Lampugnano

Leggi anche

Contentsads.com