×

Area B: il caso del parcheggio di Lampugnano

L'ingresso del parcheggio di Lampugnano è posizionato appena dopo le telecamere di Area B. Casualità o scelta studiata a tavolino?

Il parcheggio multipiano di Lampugnano non è accessibile: è dentro Area B

Il parcheggio di Lampugnano è un ‘multipiano’ abbastanza frequentato. Ospita chi assiste agli eventi allo stadio e all’Ipprodromo, ma anche i lavoratori che preferiscono lasciare lì l’automobile e prendere la metropolitana per entrare in città.

Il parcheggio di Lampugnano all’interno di Area B

La ciliegina sulla torta? Il Comune di Milano ha deciso di tenere questo parcheggio all’interno dell’Area B. Pertanto, l’ingresso è consentito solo a chi è in possesso di un’auto conforme al regolamento. Regolamento che, lo ricordiamo, diventerà ancora più restrittivo a partire da sabato 1° ottobre, quando il divieto d’accesso verrà esteso alle auto Euro 2 benzina ed Euro 4 e 5 diesel.

Area B, Lampugnano: chi entra dall’autostrada incontra le telecamere prima del parcheggio

Arrivando dal grande snodo autostradale di nord-ovest (dall’A8 o dall’A4) si incontra l’uscita San Siro: imboccandola si prende direzione via Sant’Elia. La telecamera di Area B è posizionata subito dopo il sottopassaggio, mentre l’ingresso al parcheggio Lampugnano è situato dopo qualche decina di metri, sulla destra. Una vera e propria assurdità. Razionalmente, la telecamera di Area B avrebbe dovuto essere posizionata subito dopo questo ingresso. Al contrario è ben prima.

Questo implica che gli automobilisti con un’auto ‘fuorilegge’ non possono nemmeno arrivare direttamente in un (importante) parcheggio d’interscambio per lasciare la vettura e proseguire con i mezzi pubblici.

Ancora non è chiaro se sia stata una casualità o una scelta studiata a tavolino. Quel che è certo che è Palazzo Marino potrebbe comunque ripensarci e garantire un posto auto anche ai proprietari di auto Euro 2 benzina ed Euro 4 e 5 diesel.

LEGGI ANCHE: Area B e Area C, sindacati di polizia contro Sala: “Sicurezza a rischio”, sciopero in arrivo

Leggi anche

Contentsads.com