×

Area B: quali auto possono entrare e quali no dal 1 ottobre

Dal 1° ottobre entrano in vigore le nuove regole: vetture coinvolte e sanzioni

Area B: quali auto possono entrare e quali no dal 1 ottobre a Milano

Da sabato 1° ottobre scatteranno i nuovi divieti per Area B, attiva dal lunedì al venerdì, nei giorni feriali, dalle 7.30 alle 19.30.

Area B: le auto che non possono più circolare

L’accesso ad Area B sarà vietato ai mezzi più inquinanti, in particolare non potranno più circolare i veicoli Euro 2 benzina e Euro 4 e 5 diesel per il trasporto di persone, Euro 4 diesel senza filtro antiparticolato oppure con filtro antiparticolato se le emissioni di particolato sono superiori a 0,01 g/KWh o con filtro installato dal 1 gennaio 2019 per il trasporto di merci e autobus.

Area B: i veicoli che possono entrare

Chi può accedere all’Area B?

  • Autoveicoli per trasporto persone e cose: Euro 5 e 6 benzina, GPL, metano, bifuel, ibridi ed elettrici
  • Ciclomotori e motoveicoli: a due tempi di classe Euro 5, a benzina 4 tempi di classe Euro 4 e Euro 5, GPL, metano, bifuel, ibridi ed elettrici​

Predisposte alcune deroghe.

Coloro che stanno sostituendo il diesel Euro 5 con un mezzo a basso impatto ambientale potranno circolare fino al 30 settembre 2023.

Necessario aver sottoscritto un contratto di acquisto, di leasing o di noleggio a lungo termine non oltre il 14 settembre e aver inoltrato la richiesta entro il 19 settembre.

L’altra possibilità per circolare è quella di utilizzare il dispositivo MoVe-In, la scatola nera che garantisce una soglia di tolleranza chilometrica per la circolazione delle auto inquinanti: permette un massimo di 2.000 chilometri l’anno di tolleranza per diesel Euro 5, 1.800 per Euro 4 fino a settembre 2024.

Inoltre, esiste un bonus di 50 ingressi valido per i residenti a Milano fino a settembre 2023.

Area B: le sanzioni

Chi entrerà e circolerà in Area B senza averne diritto dovrà pagare una sanzione pecuniaria. L’importo va dai 163 ai 658 euro.

Sospensione della patente -da un minimo di 15 a un massimo di 30 giorni- per tutti coloro che, in due anni, commetteranno più di una volta la stessa infrazione.

LEGGI ANCHE: Area B: il caso del parcheggio di Lampugnano

Leggi anche

Contentsads.com