×

Nuovi divieti dall’1 ottobre: le auto che non possono più circolare a Milano

Il 1° ottobre scatteranno i nuovi divieti per Area B e Area C.

Nuovi divieti a Milano, il via tra 15 giorni: le auto che non possono più circolare

A partire da sabato 1° ottobre, esattamente tra 15 giorni, entrano in vigore i nuovi divieti per Area C e Area B, attive dal lunedì al venerdì, nei giorni feriali, dalle 7.30 alle 19.30.

Alla scoperta dei nuovi divieti di Milano

Nei giorni scorsi il Comune di Milano ha ricordato che in Area C saranno al bando i “veicoli trasporto persone euro 2 benzina, euro 3 e 4 diesel con Fap di serieed euro 0, 1, 2, 3 e 4 diesel con Fap after-market installato entro il dicembre 2018 e gli Euro 5 diesel”.

Dal prossimo 1° ottobre l’accesso ad Area B sarà vietato per “auto euro 2 a benzina, euro 4 diesel senza Fap, euro 3 e 4 diesel con Fap di serie, euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con Fap after market installato entro 31/12/2018 e Euro 5 diesel”.

I veicoli benzina euro 2 e i diesel euro 4 ed euro 5 non potranno più circolare. Per entrare in Area C sarà ancora possibile pagare il ticket di 5 euro, mentre per Area B bisognerà aderire al progetto integrato Move-In oppure si potrà usufruire della deroga dei 50 giorni di accesso, anche non consecutivi, nel periodo compreso tra la data del primo accesso avvenuto e la data del 30 settembre 2023.

Nuovi divieti Milano: la polemica politica

Nei giorni scorsi il leader della Lega Matteo Salvini e il centrodestra comunale e regionale si sono schierati contro il sindaco Beppe Sala, accusato di adottare politiche “razziste” e “discriminanti“. In risposta, il primo cittadino ha affermato: “Noi lo abbiamo detto e lo faremo, lascio a Salvini le sue polemiche anche un po’ sterili. Abbiamo sempre chiarito ai cittadini milanesi che per noi la transizione ambientale era fondamentale e stiamo cercando di farla a nostro giudizio con buonsenso e questo è un passaggio che fanno le grandi città”.

LEGGI ANCHE: Sciopero dei lavoratori, i dipendenti Atm incrociano le braccia. Sala: “Si poteva evitare”

Leggi anche

Contents.media