×

Quarta dose vaccino Covid in Lombardia: chi potrà prenotarla

Fontana: "Chiunque si presenterà questo pomeriggio ai centri vaccinali verrà vaccinato". Da mercoledì 13 luglio scattano le prenotazioni

Covid in Lombardia, chi potrà prenotare la quarta dose di vaccino?

Nel pomeriggio di martedì 12 luglio inizieranno le somministrazioni delle quarte dosi per gli over 60 e le persone fragili di ogni età.

Quarta dose vaccino in Lombardia: al via le somministrazioni

Attilio Fontana, governatore della Lombardia, ha affermato: Tutti gli over 60 che si auto-presenteranno, da questo pomeriggio, anche senza prenotazione, nei grandi hub vaccinali attivi in Lombardia, saranno vaccinati“.

A partire da mercoledì 13 luglio, invece, sarà possibile prenotare la somministrazione sul portale ufficiale. Disponibili circa 31mila appuntamenti.

Nella giornata di lunedì 11 luglio, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e l’Agenzia europea dei medicinali (Ema) hanno raccomandato la somministrazione del secondo richiamo del vaccino anti-Covid a tutti coloro che hanno più di 60 anni e alle persone vulnerabili. L’iniezione potrà essere effettuata dopo almeno 120 giorni dal primo richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo.

Quarta dose vaccino in Lombardia: la circolare

Nel frattempo arriva la nota congiunta di Ministero della Salute, CSS, Aifa, Iss: Si raccomanda la somministrazione di una seconda dose di richiamo (second booster), con vaccino a mRNA, nei dosaggi autorizzati per la dose booster (30 mcg in 0,3 mL per Comirnaty; 50 mcg in 0,25 mL per Spikevax), purché sia trascorso un intervallo minimo di almeno 120 giorni dalla prima dose di richiamo o dall’ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo), a tutte le persone di età uguale o superiore ai 60 anni“.

Inoltre, si legge: Una seconda dose di richiamo (second booster) è, altresì, raccomandata alle persone con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti / preesistenti di età uguale o superiore a 12 anni, con vaccino a mRNA ai dosaggi autorizzati per la dose booster e per età (dai 12 ai 17 anni con il solo vaccino Comirnaty al dosaggio di 30 mcg in 0,3 mL, a partire dai 18 anni con vaccino a mrna, al dosaggio di 30 mcg in 0,3 mL per Comirnaty e di 50 mcg in 0,25 mL per Spikevax), purché sia trascorso un intervallo minimo di almeno 120 giorni dalla prima dose di richiamo o dall`ultima infezione successiva al richiamo (data del test diagnostico positivo).

Si ribadisce, infine, la priorità assoluta di mettere in massima protezione tutti i soggetti che non hanno ancora ricevuto né il ciclo di vaccinazione primaria, né la prima dose di richiamo (booster) e per i quali la stessa è già stata raccomandata”.

Quarta dose vaccino in Lombardia, Speranza: “Iniziamo immediatamente”

Roberto Speranza, ministro della Salute, ha annunciato che le somministrazioni della quarta dose alle persone over 60 e a tutti i fragili inizieranno immediatamente. Secondo Speranza il secondo richiamo è necessario, in quanto ci troviamo in una fase di alta circolazione virale.

Inizialmente la quarta dose era raccomandata da over 80, immunocompromessi e ultra 60enni fragili. Sono le singole regioni a stabilire le modalità di prenotazione, o di somministrazione senza prenotazione, tramite i soliti canali predisposti da un anno e mezzo.

LEGGI ANCHE: Il Palazzo delle Scintille torna ad affollarsi: l’assalto ai vaccini

Leggi anche

Contents.media