×

Multe fino a 300 euro al Parco Nord di Milano: le nuove regole

Per tutelare il parco è vietato abbandonare mozziconi, scontrini, tappi di plastica e fazzoletti

Multe fino a 300 euro, le nuove regole al Parco Nord di Milano

Dopo 24 anni, il Parco Nord, polmone verde di 790 ettari, cambia regole: i nuovi provvedimenti e i divieti.

Multe al Parco Nord, Gini: “Accrescere la consapevolezza di trovarsi in un’area naturale”

Qualora visitatori e utenti non dovessero trovare i cestoni in una determinata area del parco dovranno portare a casa i rifiuti: è severamente vietato abbandonare mozziconi, scontrini, fazzoletti, tappi di plastica.

Le sanzioni per le cicche vanno da 120 a 300 euro. Riccardo Gini, direttore del Parco, ha chiarito: “Il nostro obiettivo è quello di accrescere la consapevolezza di trovarsi in un’area naturale e come si fa in montagna, dove non esistono cestini, i rifiuti si portano a casa”.

Multe al Parco Nord: i divieti

“La tutela della qualità estetica e biologica del parco lascia il passo all’esigenza di tutelare gi ecosistemi naturali”, cita il primo articolo del nuovo regolamento.

Nelle aree boschive, nelle aree gioco e in quelle attrezzate sarà vietato fumare; sarà possibile accendersi una sigaretta solo a distanza di sicurezza dalle altre persone. Vietato strappare foglie e fiori dagli alberi. Inoltre, è vietata ogni forma di nudismo, insieme al topless e al tanga. Gini ha proseguito: “Non vuole essere un’imposizione da bacchettoni ma solo far capire che un parco cittadino non è propriamente una spiaggia. Comunque ritengo che l’articolo sarà oggetto di osservazioni”.

Il regolamento entrerà in vigore solo dopo le controdeduzioni della Comunità del parco.

Multe al Parco Nord: monopattini, cani e attività rumorose

In merito alla questione tecnologica arriva il divieto di usare i droni. Consentito l’utilizzo di dispositivi elettrici di trasporto individuale e monopattini -solo se dotati di freni o dispositivo configurabile in funzione di una velocità non superiore ai 15 chilometri orari- solo nei giorni feriali. Le multe vanno da un minimo di 60 euro a un massimo di 303.

Bandito l’uso di apparecchi elettronici e riproduttori: gli strumenti musicali amplificati non possono superare i 200 watt di potenza. Nelle ore notturne è vietata qualsiasi attività rumorosa. Le sanzioni vanno da 60 a 150 euro.

I padroni dei cani avranno a disposizione due intere aree per lasciarli liberi. Nel resto del parco, invece, dovranno essere sempre tenuti al guinzaglio e sarà vietato portarli nelle aree a parco naturale, in quelle boscate al di fuori dei sentieri, o farli entrare nelle acque di laghetti e fontane. Inoltre, sono stati introdotti divieti per i giochi molesti o pericolosi. Vietati i giochi di simulazione militare, praticare sport come golf e cricket.

LEGGI ANCHE: A Milano aprirà il più grande parco termale d’Italia: i lavori

Leggi anche

Contents.media