×

Meno auto e più incentivi, Palazzo Marino: 40 veicoli ogni 100 abitanti

Per rinnovare il parco auto sono stati annunciati altri contributi locali oltre a quelli statali

Meno auto e più incentivi, l'obiettivo del Comune di Milano: 40 veicoli ogni 100 abitanti

Il Comune di Milano vuole ridurre le auto in città: l’obiettivo, entro i prossimi 10 anni, è quello di passare da 50 a 40 veicoli ogni 100 abitanti.

Meno auto, più incentivi: i fondi

Per accertarsi che questo sogno diventi realtà l’amministrazione sta mettendo a punto diversi provvedimenti, tra cui: l’aumento del trasporto pubblico, interventi di persuasione e l’ipotesi di introdurre incentivi sulla base del reddito Isee per la sostituzione delle automobili.

I fondi statali per l’acquisto di auto ibride ed elettriche saranno integrati da incentivi locali. Chi rottamerà la vecchia auto (fino ad Euro 3 per la benzina, oppure diesel fino a Euro 6) potrà beneficiare degli aiuti. Una volta stabilita la cifra da destinare a bilancio sarà possibile delineare il bando e le modalità di accesso ai contributi.

Meno auto, più incentivi. Censi: “Sostenere coloro che hanno più difficoltà”

I contributi locali saranno a disposizione fino al 31 dicembre – o fino a esaurimento fondi – per le famiglie e i cittadini maggiorenni residenti a Milano. Saranno erogati una sola volta e per un solo veicolo. Durante la seconda edizione dell’Urban Mobility Forum organizzato da Quattroruote con Automobile Club Milano, l’assessore alla Mobilità Arianna Censi ha evidenziato: È giusto sostenere coloro che hanno più difficoltà dal punto di vista economico a cambiare auto”.

Lo scorso 2020 Milano aveva messo a disposizione 8,5 milioni di euro, grazie ai quali sono stati rottamati 794 veicoli fortemente inquinanti e acquistati 1.791 nuovi mezzi a basso impatto ambientale.

Meno auto, più incentivi: l’incremento del trasporto pubblico

Per quanto riguarda l’obiettivo del Comune di raggiungere 40 auto ogni 100 abitanti, l’assessore ha dichiarato: “Ci si arriva incentivando tutte le possibilità di muoversi, dalle ciclabili al car sharing, e incrementando il trasporto pubblico”.

A partire da ottobre verrà aperta la prima tratta della linea M4, da Linate a Dateo. Entro la primavera 2023 l’obiettivo sarà arrivare a San Babila, infine, nel 2024 verrà aperta l’intera tratta.

LEGGI ANCHE: Area B e Area C, nuovi divieti da ottobre: chi ha diritto agli incentivi?

Leggi anche

Contents.media