×

Primavera del turismo per gli hotel di Milano, tra restyling e rilancio

Terminati i lavori di ristrutturazione al Park Hyatt Milano: inaugurazione il 26 maggio. Spazi food and beverage al Radisson Collection Hotel

Primavera del turismo: novità e restyling per rilanciare gli hotel

Gli hotel di lusso di Milano si rinnovano per accogliere la clientela internazionale più esigente.

Turismo Milano, gli hotel: il 70% della clientela è straniero

Situato di fronte all’ingresso della Galleria Vittorio Emanuele, nel cuore del Quadrilatero della Moda, il Park Hyatt Milano è chiuso al pubblico dall’8 marzo 2020.

Grazie ad un investimento da 20 milioni di euro, l’hotel ha approfittato del periodo della pandemia di Covid-19 per ristrutturare l’albergo. L’inaugurazione è prevista per la giornata di giovedì 26 maggio: il look classico contemporaneo trasforma camere, ristorante, spa e cucine.

Il general manager Simone Giorgi afferma: “C’è molta richiesta da parte della nostra clientela, anche se abbiamo aumentato le tariffe del 40% rispetto al 2019“. Tra i periodi di maggior richiamo il mese di giugno, luglio e settembre.

Giorgi sottolinea che il 70% della clientela è straniera. Il nuovo ristorante sarà guidato dal giovane chef milanese Guido Paternollo, tornato a Milano dopo varie esperienze in importanti ristoranti stellati.

Turismo Milano: gli spazi food and beverage all’hotel Radisson Collection

Lo scorso settembre 2021, nel palazzo del Touring Club di corso Italia completamente ristrutturato è nato il Radisson Collection Hotel. La clientela è formata da un 20% di pubblico business e da un 80% leisure.

Per rivolgere l’attenzione anche ai milanesi, e non solo ai clienti interni, l’hotel dispone di spazi food and beverage: il Bistrot Bertarelli, il quale offre menù svelti e Veloce bar, all’interno del quale, ogni mercoledì c’è il cinema e il giovedì musica dal vivo.

Turismo, gli hotel di Milano ripartono grazie alla gastronomia, allo shopping e al design

Il Mandarin Oriental, invece, è un lussuoso hotel a 5 stelle che sorge in una posizione centrale invidiabile, a pochi passi dalla Scala.

Il general manager Luca Finardi evidenzia che nonostante gennaio sia stato un mese molto difficile, a partire da febbraio Milano è ripartita grazie alla moda. Dopo il Covid c’è voglia di viaggiare e Milano, rispetto ad altre mete in Italia, è ripartita prima, afferma. Secondo Finardi Milano è una destinazione turistica per tre motivi principali: la straordinaria gastronomia, la qualità dello shopping e del design. Tra le novità l’hotel presenta il Mandarin Garden, bar e bistrot con lo squisito menù ideato dallo chef due stelle Michelin Antonio Guida.

LEGGI ANCHE: Il nuovo hotel extralusso in Duomo prenderà il posto della Mondadori

Leggi anche

Contents.media