×

Corso Buenos Aires, via alle prove di stop alle auto. Confcommercio: no alle imposizioni

Nella sede del Municipio 3 si è tenuta la prima riunione del Consiglio comunale

Via libera alle prove di stop alle auto in corso Buenos Aires, Confcommercio: "No imposizioni"

Il Municipio di competenza di Corso Buenos Aires ha proposto la chiusura alle auto nei fine settimana.

Stop alle auto in Corso Buenos Aires, Antola: “Andare verso una città più vivibile e orientata alla mobilità dolce”

A seguito della prima riunione del Consiglio comunale organizzata ‘sul territorio’, nella sede del parlamentino di Città Studi, la presidente del Municipio 3 Caterina Antola ha confermato la delibera che indicava la posa di pilomat per sperimentare lo stop al traffico in occasione di eventi particolari.

L’obiettivo è quello di chiudere al traffico Corso Buenos Aires almeno nelle giornate di sabato e domenica, organizzando, se possibile, eventi pubblici per promuovere la strada dello shopping.

La presidente ha chiarito: “Dobbiamo andare verso una città più vivibile e orientata alla mobilità dolce. Corso Buenos Aires è raggiungibile con la metropolitana e quindi si presterebbe bene a riduzioni del traffico. I pilomat sono un’ipotesi, ma serve uno studio di fattibilità e tutto andrà comunque fatto per gradi”.

Stop alle auto in Corso Buenos Aires: budget di zona per scuole, strade e cultura

In risposta, Marco Barbieri a nome di Confcommercio Milano ha affermato: “Le priorità ora sono altre e non queste di natura ideologica; la pedonalizzazione in ogni caso non può essere un’imposizione“.

La prima riunione del Consiglio Comunale ha lasciato spazio agli interventi dei residenti, un paio dei quali si sono rivelati ostili all’operato dell’amministrazione. I ‘territori’ esigono autonomia, poteri e budget. Il modello da seguire? Quello sperimentato nella cura del verde, dove i Municipi indicano le priorità e dispongono di un fondo dedicato. Un modello da ampliare all’edilizia scolastica e alla manutenzione delle strade. Elena Buscemi, presidente dell’aula di Palazzo Marino ha evidenziato: È nelle assemblee che si costruisce la vita democratica, ed è anche dalla qualità di quel confronto che dipende la qualità della democrazia”.

Stop alle auto in Corso Buenos Aires: le polemiche in Consiglio comunale

Nel frattempo, in Consiglio comunale proseguono le polemiche intorno all’acqua del sindaco confezionata in brick di cartone. Tra i sostenitori dell’iniziativa Elena Grandi, nonostante sia stata duramente criticata dal capogruppo Carlo Monguzzi e dall’europarlamentare Eleonora Evi.

LEGGI ANCHE: L’acqua del sindaco: a Milano arrivano i brick ecologici e sostenibili

Leggi anche

Contents.media