×

Il futuro pedonale di Buenos Aires: sì all’installazione dei pilomat

Piano triennale delle opere pubbliche 2023-2025: il Municipio 3 installerà le barriere per lo stop del traffico

Buenos Aires verso il futuro pedonale: l'installazione dei pilomat

La Giunta del Municipio 3 ha approvato una delibera con le priorità da inserire nel Piano delle opere pubbliche del 2022 e da segnalare come nuovi interventi per il Piano triennale 2023-2025.

Buenos Aires, il futuro pedonale: la chiusura al traffico

Tra gli interventi per il futuro della mobilità in corso Buenos Aires c’è l’inserimento dei pilomat, barriere temporaneamente attivabili, in corrispondenza degli incroci, per consentire la pedonalizzazione in sicurezza dell’asse periodicamente. Perché periodicamente? Perché la chiusura al traffico avverrà solo in determinate circostanze: durante le manifestazioni e nelle occasioni in cui il corso è chiuso al traffico tramite le macchine della Polizia locale e le transenne.

Buenos Aires, il futuro pedonale: una pista ciclabile più lineare

I pilomat agevolerebbero e semplificherebbero la pedonalizzazione temporanea, inoltre, potrebbero facilitare la moltiplicazione degli stop al traffico. Durante la campagna elettorale, il sindaco Beppe Sala ha promesso che, entro il 2026, gli stalli per i parcheggi verranno eliminati per autorizzare il disegno di una pista ciclabile più lineare. Arianna Censi, assessore comunale alla Mobilità, sta lavorando con i tecnici al piano viabilistico per la trasformazione di corso Buenos Aires.

Buenos Aires, il futuro pedonale: le priorità del 2022

Un’altra opera inserita nel Piano triennale 2023-2025 prevede la “creazione di scivoli pedonali in corrispondenza dei nuovi attraversamenti pedonali inseriti in seguito alla realizzazione della corsia ciclabile”. Un intervento per armonizzare il marciapiede con il percorso dedicato alle due ruote.

Tra le priorità 2022: l’ampliamento della ricicleria di via Corelli e la riqualificazione dell’area del mercato di via Benedetto Marcello tra le vie Vitruvio e Scarlatti, un’opera mirata all’eliminazione del mercato dal parterre con ripristino dell’area verde vincolata.

LEGGI ANCHE: Corso Buenos Aires, in arrivo nuovi marchi: tutti i nomi

Leggi anche

Contents.media