×

Corso Buenos Aires, in arrivo nuovi marchi: tutti i nomi

Spinta commerciale in uno dei principali asset dello shopping milanese: previste una trentina di aperture

Corso Buenos Aires, Milano

Corso Buenos Aires si riconferma uno dei principali asset dello shopping milanese. Dopo le chiusure causate dalla pandemia di Covid-19, ci saranno una trentina di inaugurazioni.

Corso Buenos Aires, i nuovi marchi: lo shopping

In arrivo brand globalizzati, tra cui Nike, il cui store è stato aperto con Percassi, e decine di piccoli negozi di marchi più o meno noti.

Recentemente è stato inaugurato il secondo flagship store milanese di Giochi preziosi. Nel settore dell’abbigliamento, inaugurati una dozzina di negozi, tra cui le due vetrine Fusaro e l’outlet Doppelganger a Lima. Anche il food si fa notare: le piadinerie regnano sovrane, con ben 3 aperture, si aggiunge anche la pasticceria Venchi (aperta lo scorso maggio) e una hamburgeria. Lavori in corso per Swarovski e Lush. Già attive, invece, Fielmann, Petit Bateau, Bleu Libellule, le ceramiche di Thun e altre insegne di abbigliamento monomarca.

I nuovi marchi, Meghnagi: “Corso Buenos Aires resta un luogo appetibile”

Gabriel Meghnagi, presidente vie associative Confcommercio Milano , ha annunciato: “Siamo un distretto commerciale al dettaglio di livello europeo e le inaugurazioni di nuovi negozi hanno ampliamente compensato le chiusure. Questo conferma che Buenos Aires con le sue vie laterali resta un luogo appetibile sia per i marchi internazionali sia per i negozi al dettaglio che hanno deciso di investire qui”.

All’angolo con via Francesco Redi, inoltre, ha aperto un punto vendita della catena Portobello: a disposizione 450 metri quadrati su due livelli.

Corso Buenos Aires, i nuovi marchi: il progetto Loreto Open Community

A giocare un ruolo fondamentale, il rinnovamento di piazzale Loreto, grazie al progetto Loreto Open Community della società Nhood. Tra gli interventi, 500 alberi che parteciperanno al piano di Forestami. Meghnagi sottolinea: “Anche in una fase difficilissima il distretto Buenos Aires ha dimostrato la sua capacità di resilienza e ora stiamo assistendo a decine di nuove aperture di ogni genere merceologico.

A maggior ragione ora vogliamo mantenere un fitto dialogo con Palazzo Marino per individuare le migliori soluzioni di viabilità sul corso, tutelando i commercianti“.

Infine, il settore alberghiero torna a stupire con una grossa novità: nel corso del prossimo anno, l’ex edificio residenziale vicino a piazzale Loreto verrà sostituito dall’apertura di un quattro stelle a marchio NH hotels con 101 camere e suite.

LEGGI ANCHE: Inaugurazione Kebhouze: il kebab di Gianluca Vacchi a Chinatown

Leggi anche

Contentsads.com