×

Chi ha inventato la roulette?

Tra le attività ludiche più praticate dai giocatori c’è sicuramente la roulette, le cui origini sono ad oggi ancora piuttosto incerte.

Tra le attività ludiche più praticate dai giocatori c’è sicuramente la roulette, le cui origini sono ad oggi ancora piuttosto incerte. Diverse testimonianze riportano che il luogo nel quale la roulette è diventata nota sia da attribuire al territorio francese, intorno al XVIII secolo. Tuttavia, le sue origini risalgono sicuramente a tempi ben più remoti. Secondo un’altra scuola di pensiero, la roulette sarebbe figlia della fusione di altri giochi che hanno visto la luce tra il sedicesimo e il diciottesimo secolo. Per non parlare di chi, invece, afferma che le primissime versioni della roulette siano da attribuire addirittura all’epoca greco-romana.

La storia della roulette

Durante l’età greco-romana, la roulette potrebbe aver già visto la luce. La rotae fortunae, antenata della stessa roulette, era rappresentata dalla ruota di un carro, sulla quale era posta una freccia. Se conoscete l’odierna ruota della fortuna, negli ultimi decenni protagonista di un popolare quiz televisivo, sapete di cosa stiamo parlando. La rotae fortunae era divisa in differenti settori, i romani potevano scommettere su uno di essi e il settore sul quale la freccia si fermava corrispondeva a quello vincente. In Grecia il discorso era molto simile, l’unica differenza risiedeva nell’oggetto sul quale la freccia girava. Infatti, i greci utilizzavano uno scudo da battaglia al posto della ruota. Nel corso degli anni la rotae fortunae si è evoluta sempre di più, cambiando le regole, le varianti e diventando ciò che è oggi, un gioco disponibile sia nelle sale da gioco tradizionali che sul web.

Ovviamente la versione digitale dalla roulette viene regolamentata da rigide normative che tutelano il corretto svolgimento del gioco sul web. In Italia è attiva l’ADM, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, ente pubblico che ha il compito di regolamentare e controllare l’intero settore del gioco a distanza. Questo soprattutto a tutela degli utenti, considerando alcune problematiche legate ad un eccessivo tempo trascorso al tavolo verde. Più nel dettaglio, l’Agenzia tutela le persone con il contrasto alle truffe e indicano le regole per delle concessioni e altre disposizioni. Tra le roulette odierne più popolari, troviamo sicuramente la roulette francese e la roulette americana. Cogliere la differenza tra la roulette francese e la roulette americana è piuttosto semplice, anche perché si tratta delle due versioni più note, proposte in tutte le principali piattaforme di giochi online, come facilmente intuibile da una guida ai casinò online nuovi, che evidenzia quali siano le nuove piattaforme sicure cui poter accedere sul web e quali giochi queste mettano a disposizione degli utenti. La prima è caratterizzata da 37 caselle: 36 sono numerate e sono colorate alternativamente di rosso e di nero, in più troviamo una casella verde con il numero zero. La seconda, invece, ha una doppia casella verde con lo zero.

Da chi è stata inventata la roulette?

Se le origini della roulette sono incerte, lo è ovviamente anche l’identità di colui, di colei o di coloro che l’hanno inventata. La storia della roulette francese, perlomeno, parla chiaro, tanto che essa è sicuramente diventata nota in Francia intorno al 1700. Le leggende sono molteplici, ma nessuna ci consegna in mano la verità assoluta. La più conosciuta è sicuramente quella che attribuisce la nascita della roulette alla figura di Blaise Pascal, filosofo e matematico francese, autore di un numero innumerevole di opere. In base alle ultime testimonianze, questa teoria sembrerebbe essere assolutamente priva di fondamento. Pascal, tra le sue opere, pubblicò un trattato sulla roulette, ma non sulla roulette per come la intendiamo noi. Infatti, il matematico faceva riferimento alla rulletta, ossia una curva. Il trattato non aveva quindi nulla a che vedere con la roulette, ma era semplicemente volto a discutere della geometria delle curve. Inutile appellarsi alla teoria secondo la quale Pascal, cercando di creare una macchina per il moto perpetuo, inventò quasi casualmente la roulette. Anche in questo caso, il racconto sembrerebbe essere del tutto falso. Un’ulteriore leggenda narra che la roulette provenga dalla Cina, mentre un’altra ancora afferma che il fautore di questo gioco sia Francoise Blanc, un noto imprenditore francese. Egli, nel 1843, eliminò certamente la casella del doppio zero, ma questo non ha nulla a che fare con l’invenzione del gioco, che esisteva già da più di un secolo. A questo punto, sembra difficile non credere che la roulette, come abbiamo detto all’inizio, sia frutto dell’unione di antichi giochi differenti gli uni dagli altri.

Leggi anche

Contents.media