×

La protesta del Castello Sforzesco e di Palazzo Marino: resteranno al buio per un’ora

Il Comune di Milano aderisce all'iniziativa nazionale per trovare una soluzione al costo dell'energia

La protesta del Castello Sforzesco e di Palazzo Marino: resteranno al buio per un'ora

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala annuncia sui social: “Milano, città dalle mille luci, dalle 20 alle 21 si spegnerà attraverso due dei luoghi più rappresentativi, Palazzo Marino e il Castello Sforzesco“.

Castello Sforzesco e Palazzo Marino al buio, Sala: “Chiediamo ascolto al Governo”

Sala chiarisce: Lo facciamo per aderire all’iniziativa dell’Anci contro l’aumento dei costi dell’energia. Un rincaro che incide negativamente sui bilanci degli enti locali limitando la possibilità di erogare con continuità i servizi pubblici ai cittadini. Al Governo chiediamo ascolto e misure per il bene delle nostre comunità”.

Castello Sforzesco e Palazzo Marino al buio, Decaro: “Tagli ai servizi essenziali”

Numerose le adesioni alla protesta simbolica che vedrà spente piazze e luoghi simbolici dei Comuni italiani per opporsi al caro bolletta.

In tutta la penisola, le associazioni regionali hanno accolto l’invito di Antonio Decaro, presidente Anci; qualora il governo non intervenga con ristori adeguati il rischio di “tagli ai servizi essenziali” si fa sempre più concreto.

Castello Sforzesco e Palazzo Marino al buio: l’appello del presidente Anci Lombardia

Mauro Guerra, presidente di Anci Lombardia, scrive sui social: “C’è il grande tema dell’equilibrio di parte corrente dei bilanci dei comuni.

Oggi messo pesantemente in discussione dagli straordinari incrementi dei costi delle materie prime e dell’energia che, oltre che su famiglie e imprese, si abbattono anche sui Comuni in modo molto pesante”. Doveroso l’appello ai parlamentari e agli esponenti del Governo.

LEGGI ANCHE: Sicurezza Milano, Sala: “La destra strumentalizza i problemi a suo favore”

Leggi anche

Contents.media