×

Previsti due scioperi negli aeroporti di Milano Linate e Malpensa: le date

I dipendenti Sea incroceranno le braccia il 3 e il 18 febbraio 2022

sciopero personale Sea, le date

Nelle giornate di martedì 3 e venerdì 18 febbraio sono previsti due scioperi negli aeroporti di Linate e Malpensa. Lo annunciano i sindacati base Cub Trasporti, Flai Ts, Adk e Usb Lavoro Privato.

Scioperi aeroporti Milano. I sindacati: “L’inizio dello smembramento di Sea”

I dipendenti Sea -società che gestisce i due scali meneghini- incroceranno le braccia per 48 ore. La protesta è dovuta alla decisione dell’azienda di esternalizzare il comparto dei lavoratori del settore informatico. Nella giornata di martedì 25 gennaio, le sigle sindacali avevano già guidato un presidio in piazza della Scala.

Secondo i sindacati, la cessione dei sistemi informatici sarebbe l’inizio dello smembramento di Seae dei suoi dipendenti. I rappresentati dei lavoratori spiegano: “È evidente che si punti al completamento della privatizzazione di Sea e al suo smembramento, pezzo per pezzo, e alla svendita di tutti i lavoratori.

Nel futuro imminente nessuno potrà sfuggire a questo modello di business“.

Scioperi aeroporti Milano, Brunini: “Nessuno perderà il posto di lavoro”

Armando Brunini, amministratore delegato di Sea, afferma che la cessione ed esternalizzazione di un ramo dell’azienda è dovuta alla necessità di conseguire obiettivi di sostenibilità economica di lungo periodo“. E dichiara: “Una parte dei servizi Ict facilmente acquistabili sul mercato può essere più efficacemente utilizzata dall’azienda se comprate dall’esterno da operatori all’avanguardia”.

La decisione di Sea è quella di trasferire queste attività -attualmente interne- in una società separata, e successivamente venderla con la condizione di un contratto di acquisto di servizi, da parte di Sea, per nove anni. Brunini assicura: Nessuno perderà il posto di lavoro. Durante questa crisi tremenda, il nostro impegno è stato quello di non lasciare nessuno senza reddito e fino a oggi ci siamo riusciti“.

Scioperi aeroporti Milano: il confronto con il 2019

Inoltre, l’amministratore di Sea aveva già segnalato la situazione degli aeroporti, nei quali, facendo un confronto con l’anno 2019, arriva metà del traffico. “In questo primo mese dell’anno l’ondata Omicron colpisce e stiamo viaggiando intorno al 50% del traffico ante covid”.

LEGGI ANCHE: A Malpensa apre la libreria Feltrinelli: disponibili oltre 3mila titoli

Leggi anche

Contents.media