×

Milano, violazioni anti-Covid in locali della movida: Tocqueville multato, Hollywood chiuso per 5 giorni

A Milano, le forze dell’ordine hanno constatato alcune violazioni delle norme anti-Covid presso i locali Tocqueville e Hollywood.

milano

A Milano, le forze dell’ordine hanno constatato alcune violazioni delle norme anti-Covid presso due note discoteche del capoluogo lombardo. Per una di esse, è stata disposta una sospensione di cinque giorni mentre il titolare del secondo locale è stato sanzionato.

Milano, violazioni anti-Covid in locali della movida: irregolarità al Tocqueville e all’Hollywood

Le forze dell’ordine sono dovute intervenire per risolvere due casi di violazioni delle norme anti-Covid imposte in Italia per contrastare la diffusione del coronavirus, riscontrate nell’ambito dei controlli ai quali vengono regolarmente sottoposti i locali della movida milanese.

Le autorità, infatti, hanno riscontrato una serie di irregolarità in due discoteche presso le quali erano presenti dj, balli proibiti, centinaia di persone senza mascherina e nessun rispetto del distanziamento sociale.

Nello specifico, le discoteche contestate dalla polizia sono state la Tocqueville e la Hollywood.

Milano, violazioni anti-Covid in locali della movida: Tocqueville multato

Per quanto riguarda la discoteca Tocqueville, situata in zona Garibaldi a Milano, le forze dell’ordine hanno sanzionato il titolare del locale per violazione delle norme anti-Covid.

Nel corso dei controlli di routine nei locali della movida, i militari hanno appurato che all’interno della discoteca si trovava circa 150 persone che non indossavano la mascherina e, nonostante non stessero ballando, stavano deliberatamente ignorando le regole sul distanziamento sociale.

Milano, violazioni anti-Covid in locali della movida: Hollywood chiuso per 5 giorni

Misure più drastiche, invece, sono state adottate contro la discoteca Hollywood, ubicata in corso Como. Al titolare del locale è stata imposta una chiusura dell’attività di cinque giorni per le violazioni riscontrate.

All’interno del locale, che era già stato chiuso per circostanze analoghe nel mese di settembre 2021, è stato rinvenuto un dj che si occupava della musica, come avveniva abitualmente nel periodo ante-Covid, mentre circa 200 persone senza mascherina consumavano drink e ballavano senza rispettare il distanziamento.

Leggi anche

Contents.media