×

Bici a Milano: il progetto per 750 chilometri di ciclabili tra centro e hinterland

Investiti 2,5 milioni per il progetto "Cambio": 24 nuove linee ciclabili per collegare il centro città e l'hinterland.

Progetto 'Cambio', Milano

Non piste, bensì vere e proprie linee ciclabili. Milano verrà collegata con 132 Comuni della Città Metropolitana e questi ultimi tra di loro.

Bici Milano: il progetto

La rete capillare di piste si estenderà per 750 chilometri e permetterà agli appassionati, e non solo, di percorrerli montando comodamente in sella alla propria bici.

Le linee saranno 24, di cui 16 radiali da Milano verso l’esterno, inoltre non mancheranno i 4 grandi anelli “green” e “superveloci” che attraversano la provincia. Il progetto prevede che l’80% dei servizi di interesse, come scuole, ospedali, interscambi della metro, possa essere raggiunta da almeno una linea, nel giro di 1km. L’obiettivo è convincere i milanesi a lasciare l’automobile nel box.

Il cantiere per la tratta Milano-Idroscalo inizierà a febbraio 2022 e dovrebbe terminare entro l’estate.

Per completare l’intero progetto si punta al 2035.

Bici Milano, Uguccioni: “Colmare il gap”

Beatrice Uguccioni, consigliera delegata alla mobilità, ha dichiarato: “Lo scopo è colmare il gap che abbiamo rispetto alle aree metropolitane europee più virtuose. Questo comporterà meno emissioni e traffico, ma anche più sicurezza stradale, poiché ciclisti e automobilisti non dovranno condividere la medesima sede stradale. Si tratta di un progetto unico in Italia, perché è il primo ad essere corredato di un documento strategico organico.

La nostra volontà è cingere la Città metropolitana di una rete capillare di piste ciclabili che colleghino il Comune capoluogo con tutta l’area metropolitana, replicando quanto abbiamo già fatto con la fibra ottica”. E conclude: “Si tratta dunque di un progetto di ampio respiro, perché pensato in maniera organica costituendo un ecosistema che metterà in più stretto collegamento tutti i 133 comuni del nostro territorio“.

Bici Milano: il costo dei lavori

Il costo dei lavori è di 2,5 milioni. I lavori inizieranno da Segrate, fino a raggiungere il Comune di Milano. In città, la competenza è degli uffici di Palazzo Marino. Arianna Censi, assessora alla Mobilità, sottolinea stanno lavorando affinché i cantieri procedano in sinergia“. La pista si unirà a quella già esistente che da viale Argonne arriva in via Corelli, proseguirà dall’Idroscalo immettendosi nella rete di Segrate e di Peschiera Borromeo.

LEGGI ANCHE: Inaugurato il parcheggio per bici gratuito all’interno della metro di Milano

Leggi anche

Contentsads.com