×

A Milano nascerà un nuovo grattacielo: dove e come sarà

Torre Womb sorgerà in zona Garibaldi: tutto sul nuovo grattacielo di Milano.

Progetto Torre Womb, Milano

Lo skyline di Milano si espanderà: tra via Massimo D’Azeglio e via Tito Speri -zona Garibaldi- potrebbe nascere la torre Womb: Wellnsess Over Milan Bureaus – Benessere sopra gli uffici di Milano.

Nuovo grattacielo Milano: il concept

Il nuovo grattacielo del gruppo assicurativo Reale Mutua, disegnato dallo studio Labics, potrebbe occupare 6.300 metri quadri.

Momentaneamente, l’uso del condizionale è d’obbligo, dato che, il progetto è solo un concept.

Nuovo grattacielo Milano: il progetto incompiuto

La nuova struttura dovrebbe soppiantare un altro edificio degli anni ’50, di Reale Mutua: un ‘cubo’ di ben otto piani realizzato insieme ad un piano edilizio che contemplava lo ‘sventramento’ dell’area Porta Garibaldi-Porta Volta. Successivamente, i lavori sarebbero proseguiti con la realizzazione di una serie di edifici dedicati al terziario e un grosso stradone che avrebbe portato fino all’Arco della Pace.

A parte il cavalcavia della Bussa, il progetto è rimasto incompiuto.

Nuovo grattacielo Milano: Torre Womb

Torre Womb sarà una torre piramidale in calcestruzzo e vetro. Il progetto dello studio di architettura fondato da Claudia Clemente e Francesco Isidori è stato definito insieme ad Arup e Gad. La torre potrebbe vagamente ricordare il grattacielo di Londra The Shard, realizzato da Renzo Piano. Il piano terra si contraddistingue grazie all’oasi verde, a differenza di una parte interna dell’edificio che sarà caratterizzata da un ‘bosco verticale’.

Inoltre, sono state elaborate terrazze, logge e spazi open air su tutta la struttura. Essendo solo un concept, i tempi di realizzazione non sono stati comunicati.

LEGGI ANCHE: Al via i lavori sulla Torre Velasca: l’edificio rimarrà coperto fino al 2023

Leggi anche

Contents.media