×

Cortei no green pass, i negozianti: “Ogni sabato c’è una manifestazione, il lavoro ne risente”

Gli esercenti di Milano avrebbero perso circa 10 milioni di fatturato

cortei no vax, Milano

Dopo l’ennesima manifestazione No Green Pass di sabato 6 novembre in corso di Porta Romana, i commercianti esprimono il loro malumore.

I cortei no green pass paralizzano nuovamente Milano

I negozianti sono preoccupati: da 16 sabati consecutivi, le manifestazioni no vax paralizzano il capoluogo.

La polizia è riuscita a bloccare una parte dei manifestanti in via Sciesa e via Anfossi, in zona corso XXII Marzo.

Cortei no green pass: la preoccupazione dei negozianti

Il titolare di un negozio dichiara “Io abbasso la serranda perché l’ultima volta mi hanno danneggiato la vetrina e ho speso 6mila euro per ripararla”.

Un’altra titolare condivide i danni delle manifestazioni: Dobbiamo lavorare anche noi“, e chiude a chiave il suo negozio.

Cortei no green pass: “Mezz’oretta e il corteo passa”

Arroganza has no limits: pungente il commento di un manifestante no green pass durante l’intervista ad una coppia di panettiere “Guardi che mezz’oretta e il corteo passa eh! Non penso che in mezz’ora lei faccia l’incasso. La saluto, buon lavoro. Auguri”, il quale se ne va subito dopo, senza dare loro la possibilità di controbattere. Una delle due signore afferma “Vede, è un prepotente.

Almeno stai qui ad ascoltare cosa c’ho da dire. E poi mezz’ora cosa vuol dire? La gente ha paura e ormai si è chiusa in casa, non è che passato il corteo poi esce per venire dal panettiere”.

LEGGI ANCHE: No green pass Milano: la raccolta firme dei commercianti contro i cortei

Leggi anche

Contents.media