×

Milano preda delle varianti: focolai sparsi e l’indice Rt sale a 1,34

Condividi su Facebook

Milano è in preda alle varianti, sono circa 11 i comuni dell'hinterland che hanno rafforzato le chiusure e l'indice Rt è salito a 1,34

varianti milano
varianti milano

La città di Milano è in preda alle varianti e nell’hinterland, dopo Bollate, ci sono altri dieci comuni in cui è stato necessario adottare misure più stringenti: lindice Rt sale a 1,34, con tutte le conseguenze che ciò comporta.

Varianti a Milano: sale l’indice rt

A Milano si iniziano a vedere i primi colpi delle varianti. Il primo comune ad adottare misure più stringenti è stato quello di Bollate, ma dopo di lui altri in altri dieci comuni è stato necessario aumentare le misure di prevenzione e far passare i comuni in zona arancione rafforzato, per limitare la socialità e quindi la diffusione.
Dal 3 al 10 marzo saranno in zona arancione rafforzato il comune di Rodano, Liscate, Melzo, Vignate, Binasco, Truccazzano, Motta Visconti, Besate, Pozzuolo Martesana e Casarile.

Purtroppo però non si tratta solo dell’hinterland, dei piccoli focolai si sarebbero sviluppati anche in città. Si tratta della zona Bicocca, quella attorno a via Palmanova e l’area tra la Bocconi e viale Tibaldi.

Una situazione che ha portato l’indice Rt a salire a 1,34. Secondo i dati di Ats inoltre questa volta il contagio si sviluppa soprattutto tra le fasce più giovani, quelle tra i 25 e i 64 e l’aumento dei contagi è più repentino e massiccio.

Nel report di Ats sui contagi condiviso il 2 marzo a Milano si registrano 767 contagi, di cui 303 solo a Milano città, ma preoccupa il fatto che solo la settimana precedente se ne contavano 124 in tutta Milano. I dati quindi aumentano velocemente e la preoccupazione è che questo trend porti ad una zona rossa, che danneggerebbe gravemente l’economia.

Leggi anche

Contents.media