×

Rientro a scuola al 50% a Milano, il Prefetto: “Graduale ma duraturo”

Condividi su Facebook

Dal 25 gennaio rientro a scuola per il 50% degli alunni di Milano. Il Prefetto attiva i nuovi orari e più mezzi in città, "Ritorno duraturo".

rientro a scuola milano
rientro a scuola milano

Dal 25 gennaio rientro a scuola per il 50% degli alunni di Milano. E’ quanto deciso dal Prefetto di Milano, Renato Saccone, dopo l’ingresso in zona arancione. Inoltre, per garantire un ritorno in sicurezza, è stato attivato anche il dossier “Per tornare in classe”, che prevede l’attivazione di nuovi orari in città, per negozi ed uffici, ed il potenziamento dei mezzi di trasporto di Atm.

Rientro a scuola a Milano

Rientro a scuola per il 50% degli alunni di Milano. Ma non solo, il Prefetto Renato Saccone assicura: “Non conta in quanti si partirà, ma è fondamentale che il ritorno in presenza duri: abbiamo bisogno di gradualità, ma anche di una prospettiva per l’intero anno scolastico”. La notizia che tutti gli studenti di Milano, impegnati in proteste sfociate in diverse occupazioni, volevano sentirsi dire.

La scuola è tema nodale: al cuore di tutto c’è la scuola e ci sono i ragazzi ed è bene che non vengano distratti dall’obbligo della mascherina.

L’obiettivo fondamentale – nel loro caso – è l’educazione e la formazione” ha concluso il Prefetto Saccone.

I cambiamenti per il rientro a scuola

Il 50 per cento circa delle classi o degli studenti riprenderanno su due scaglioni. Tendenzialmente sono due le fasce di ingresso: il 35% circa entra alle 8 e il 15% alle 9,30.” Spiega il Prefetto Renato Saccone.

Una novità che non interessa solo alunni e genitori, ma l’intera città, che cambierà al fine di assicurare un rientro sicuro agli alunni.

Verrà attivato infatti il dossier “Per tornare in classe” che prevede nuovi orari per la città di Milano. Una delle novità più importante è l’apertura dei negozi alle 10.15. Altra importante novità sarà il potenziamento di Atm.

Atm infatti ha potenziato la propria flotta con l’aggiunta di nuove navette-bus che serviranno solo gli studenti e collegheranno gli istituti di Milano con le stazioni metro. Sulle navette sarà tenuto il controllo degli assembramenti con il supporto del conducente che controllerà ingressi ed uscita dal mezzo.

Le scuole servite dai nuovi mezzi sono: Agnesi e Feltrinelli, Cavalieri, Marie Curie Sraffa, Marconi, Steiner, Erasmo da Rotterdam, Russel e Galvani, Galilei, Vespucci, Lagrange e Pareto, Vittorini, Sacro Cuore, Conti, Molinari, Vespucci, Maxwell, Besta, Caravaggio (zona Cimiano), Leonardo da Vinci e Falck (Cologno), Verri e Einstein, Torricelli e Varriale e Allende, Gentileschi e Cardano.

Le navette bus sono organizzate in modo tale da garantire l’arrivo e la partenza dall’istituto sulla base dei nuovi orari e sono state organizzate in base ai flussi previsti grazie ai dati forniti dagli alunni che si sono registrati sull’App TpI.

Leggi anche

Contents.media