×

Tamponi rapidi a prezzi calmierati: via alla discussione in Comune

Condividi su Facebook

"Milano in Comune" propone in consiglio comunale l'attivazione di tamponi rapidi a prezzi calmierati, per tracciamento capillare.

tamponi prezzi calmierati
tamponi prezzi calmierati

Il 15 gennaio in comune si discuterà sulla possibilità di attivare un servizio di tamponi rapidi a prezzi calmierati. La propsta è stata ideata da Basilio Rizzo di “Milano in Comune”.

Tamponi rapidi a prezzi calmierati

Dopo aver lanciato una petizione online che ha raggiunto in pochi giorni più di 1.000 firme, il 15 gennaio “Milano in comune” interrogherà il consiglio comunale di Milano per chiedere l’attivazione di un servizio di tamponi rapidi a prezzi calmierati.

Basilio Rizzo, volto noto dell’estrema sinistra milanese poi leader di “Milano in Comune”, è l’ideatore della proposta, che anche Patrizia Bedori del M5S ha deciso di firmare.

L’andamento dell’epidemia mostra pericolosi segnali di recrudescenza e rende necessario rimettere al centro le tre T, testare, tracciare e trattare, indicate dalla scienza come azioni indispensabili per bloccare le catene di trasmissione del Covid-19 in attesa degli effetti della campagna vaccinale” spiegano da Milano in Comune.

Un’azione di prevenzione, quella del tracciamento, che così si potrebbe estendere a tutti, garantendo allo stesso tempo il diritto alla salute per tutti e un maggiore controllo dell’epidemia.

Non solo, potrebbe anche servire per la scuola. ”Un ampio screening permetterebbe la riapertura delle scuole in sicurezza come chiedono gli studenti che manifestano davanti ad alcuni istituti milanesi: se ai genitori le aziende forniscono il tampone rapido per poter lavorare, perché ai figli non è permesso di tornare tra i banchi in sicurezza?” Commentano da Milano in Comune, appoggiando così le richieste avanzate anche dagli studenti del Collettivo Manzoni.

Leggi anche

Contents.media