×

Vaccino anti Covid Milano: il 28% dei medici del San Paolo dice no

Condividi su Facebook

Dall'Asst Santi Paolo e Carlo di Milano, il Direttore Generale spiega che il 28% dei medici ha dichiarato di non aderire alle vaccinazioni anti covid

vaccinazioni covid medici milano
vaccinazioni covid medici milano

Il 28% dei medici, più di un medico su 4, dell’Asst Santi Paolo e Carlo, dice no alle vaccinazioni anti covid. La dichiarazione del Direttore Generale Matteo Stocco. “Al 12 gennaio avremo 139 medici e 37 assistenti di studio vaccinati” dichiara Stocco.

Il 28% dei medici dice no alle vaccinazioni Covid

Il 28% dei medici dell’Asst Santi Paolo e Carlo, ossia più di un medico di base su 4, ha espressamente dichiarato di non aderire alle vaccinazioni anti covid, rifiutando così il vaccino Pfizer. A dichiararlo è stato Matteo Stocco, Direttore Generale dell’Asst che comprende al suo interno 316 dottori e pediatri, più assistenti di studio a cui è stata data l’opportunità di partecipare alla prima fase della campagna vaccinale.

”Di questi il 28% ha dichiarato la non adesione e dall’8 gennaio, giorno di avvio delle vaccinazioni per questa categoria, a seguito delle prenotazioni confermate, alla data del 12 gennaio avremo 139 medici e 37 assistenti di studio vaccinatiha spiegato Stocco.

Le vaccinazioni all’Asst Santi Paolo e Carlo

Le vaccinazioni anti covid vengono gestite in due ambulatori, attivi dalle 9 alle 21 di sera, 7 giorni su 7.

L’Asst Santi Paolo e Carlo ha dichiarato che in questa prima fase l’obiettivo fissato è di 5.000 vaccinazioni per il personale ospedaliero, mentre 11.000 vaccinazioni si dovrebbero effettuare all’interno delle Rsa, ai medici di famiglia e ai pediatri che vorranno sottoporsi alla vaccinazione. “Fino al 9 gennaio sono state vaccinate 2.282 persone tra personale dipendente, sanitario e non, specializzandi, tirocinanti, ditte fornitrici, personale universitario“ dichiara l’Asst Santi Paolo e Carlo in un comunicato.

Leggi anche

Contents.media