×

Rifiuti, Milano pronta a dire addio all’Amsa e cercare un nuovo partner

Condividi su Facebook

Milano è pronta a salutare l'Amsa, l'azienda che gestisce i rifiuti della città, e a cercare un nuovo gestore per il 2021.

rifiuti milano amsa
rifiuti milano amsa

L’Amsa, l’azienda che attualmente gestisce i rifiuti e la pulizia della città di Milano, per il 2021 verrà sostituita. Il Comune di Milano ha stabilito le linee guida del bando di gara, aperto a livello europeo, che pubblicherà il prossimo anno.

Milano verso l’addio ad Amsa

Il comune di Milano ha già delineato le linee guida del bando di gara che verrà pubblicato il prossimo anno per ricercare un nuovo gestore che sostituisca l’Amsa nella gestione dei rifiuti. Il vincitore del bando di gara firmerà un contratto col comune di 7 anni, del valore di oltre 2miliardi di euro.

Diverse le richieste che il Comune esige dal nuovo gestore.

In primis la stabilità occupazionale del personale impiegato, un tema molto a cuore al ricandidato a sindaco Sala, che ha dichiarato di mettere al centro del suo lavoro proprio le categorie più fragili, come i tanti che hanno perso il lavoro a causa del Coronavirus. Il Comune richiederà infatti il potenziamento degli spazzini di quartiere, una figura fondamentale, sia per l’ambiente che per aumentare i posti di lavoro.

L’attenzione all’ambiente invece sarà la seconda caratteristica essenziale per diventare il nuovo gestore dei rifiuti a Milano. Innanzitutto i mezzi che utilizzerà il futuro gestore dovranno essere a basso impatto ambientale. Lo stesso varrà per gli impianti di conferimento dei rifiuti.

Tra le novità invece ci sarà l’obbligatorietà di realizzare un app per coinvolgere i cittadini e sensibilizzarli sempre di più sulla raccolta differenziata, e un nuovo servizio di pulizia di graffiti, delle scritte vandaliche, lo sgombero di edifici pubblici e privati e la loro bonifica.

Leggi anche

Contents.media