×

Clochard morto a Milano travolto da mezzo Amsa, era un 71enne romeno

Condividi su Facebook

Ha finalmente un'identità il clochard morto a Milano nella notte tra venerdì e sabato dopo essere stato travolto da un mezzo dell'Amsa.

Emergono nuovi dettagli in merito alla triste vicenda del clochard morto a Milano nella notte tra venerdì e sabato nei pressi dell’ospedale Fatebenefratelli. Ad essere travolto e ucciso per errore sul marciapiede di fronte all’ingresso del pronto soccorso è stato infatti il 71enne Constantin Matachi, di origine romena, che da diverso tempo a causa dell’età avanzata aveva deciso di dormire nelle vicinanze dell’ospedale.

Secondo alcuni volontari, lo stesso Matachi gli avrebbe spiegato che in caso di malore avrebbe avuto meno difficoltà ad essere soccorso.

Clochard morto a Milano, aveva 71 anni

Secondo la ricostruzione effettuata dagli investigatori della Squadra Mobile l’uomo sarebbe stato investito da ben due mezzi del ritiro rifiuti dell’Amsa, i cui autisti non si sarebbero accorti del corpo sdraiato sul passo carrabile a causa del buio, della poca larghezza della strada e del fatto che questi fosse completamente coperto dai cartoni per proteggersi dal freddo.

La stessa Azienda municipale ha in seguito emanato una nota in cui dichiara: “Nell’esprimere profondo cordoglio e nell’attesa di conoscere gli esiti degli accertamenti in corso, Amsa informa di essersi messa immediatamente a disposizione dell’autorità giudiziaria per contribuire a far luce su quanto accaduto”.

Inizialmente le autorità avevano creduto che la salma appartenesse a un 69enne di origine veneta, in quanto nelle tasche dell’uomo era stata ritrovata la tessera di una mensa con quelle generalità.

Soltanto a seguito di esami più approfonditi da parte della Polizia Scientifica – tra cui il rilevamento delle impronte digitali – si è potuto risalire all’identità di Constantin Matachi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media