×

Covid e Scuola, Ats di Milano esulta: “Contagi in calo”

Condividi su Facebook

Covid e scuola, Ats Milano esulta: "Contagi in calo" e il sogno degli studenti di tornare in aula si allontana.

ats milano scuola covid
ats milano scuola covid

Ats Milano, a quasi un mese dalla chiusura della scuola in Lombardia, annuncia un calo dei contagi da Covid-19, confermando che le misure prese dalla Regione sono state determinanti per ottenere questo risultato.

Covid, calo dei contagi a scuola

Walter Bergamaschi, direttore generale di Ats Città Metropolitana di Milano, esulta per i dati incoraggianti relativi la diminuzione dei contagi da Covid a scuola. “I dati dell’ultima settimana sono molto buoni perché la riduzione dei casi scolastici è superiore a quella osservata nella popolazione generale. Questo dimostra che le misure stabilite da Regione Lombardia erano corrette e stanno mostrando i loro effetti“. Un dato positivo, ma che sembra far svanire in un sol colpo il sogno degli studenti e dei genitori, che stanno protestano da settimane per la riapertura delle scuole e il ritorno delle lezioni in classe.

Ats Milano infatti mostrando i dati delle ultime settimane dimostra che mentre nei nidi si registra un calo di -12 contagiati, rispetto le settimane precedenti, e nelle scuole d’infanzia ed elementari meno 81 e 83 contagiati, nelle scuole superiori si registra un -441 contagiati, una riduzione di quasi il 50% dei contagiati rispetto le settimane precedenti, dimostrando che la chiusura è stata fondamentale. A questo punto cosa ne sarà degli studenti? Il Sindaco Beppe Sala, pur essendo sempre stato favorevole alla scuola in presenza aveva già annunciato che avrebbe valutato la scelta da fare sulla base dei dati di Ats.

A questo punto si opterà per un 50% di didattica in presenza e 50% di dad, oppure, valutando di dover abbassare i contagi in città sarà necessario lasciare le cose come sono allo stato attuale? I dubbi potrebbero risolversi già la settimana prossima, con l’avvicinarsi del 3 dicembre, data entro la quale termina la valenza dell’ultimo DPCM emanato dal premier Conte.

Leggi anche

Contents.media