×

Allarme cattedre vacanti a Milano: mancano oltre 1.500 docenti

Condividi su Facebook

Ad anno scolastico iniziato sono oltre 1.500 le cattedre vacanti a Milano per gli istituti primari del capoluogo e della provincia.

Cattedre vacanti milano

L’anno scolastico è iniziato da settimane, ma sono ancora 1.500 le cattedre che risultano vacanti negli istituti primari di Milano e della provincia. L’Ust, l’ufficio scolastico territoriale del capoluogo lombardo, ha infatti convocato 3.100 dei 5.587 candidati che avevano fatto domanda per un posto, ma di questi solo 800 hanno accettato.

Di conseguenza sono ancora circa 700 le cattedre da coprire. Sarà dunque necessario scorrere la seconda fascia, aumentando i tempi di attesa a scapito degli alunni.

Cattedre vacanti a Milano

A rimettere delle cattedre vacanti a Milano per le scuole primarie sono in particolare gli alunni che necessitano di un insegnante di sostegno. 1.700 sono infatti i posti da coprire, e 1.400 le persone convocate. Ad accettare sono però stati in 600, per cui sono ancora numerosi i posti vacanti.

Massimiliano Sambruna, segretario generale Cisl Scuola Milano, ha cercato di interrogarsi sulle motivazioni che hanno spinto tanti insegnanti a non accettare il posto: “Milano costa troppo? Per il Covid? Ma sono due elementi che quando queste persone hanno presentato la domanda, a luglio, conoscevano già“. La questione delle cattedre vacanti è un problema stringente che secondo Sambruna necessita di una soluzione tempestiva: “Se non si accetta la destinazione dopo averla scelta, si dovrebbe perdere il diritto a strumenti di assistenza oppure i nomi andrebbero cancellati dalla graduatoria.

Non si può andare avanti così”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche