×

Disoccupazione post Covid, il Comune: “Aiutiamo chi perde il lavoro”

Condividi su Facebook

Il tasso di disoccupazione post Covid cresce fino al 7,2 per cento e il Comune di Milano cerca un patto per aiutare chi ha perso il lavoro.

disoccupazione post covid milano

Era una possibilità, ma ora si è concretizzata: la disoccupazione post Covid cresce, anche in una città come Milano. Il Comune di Milano è pronto a trovare una soluzione per ridare un lavoro a chi lo ha perso: “Stringiamo un patto per il lavoro“.

Disoccupazione post Covid, serve una soluzione

L’emergenza sanitaria non ha colpito solamente il settore ospedaliero e della sanità, ma ha avuto ripercussioni su molti altri campi che contribuivano a rendere Milano una città da record. Il tasso della disoccupazione è salito fino al 7,2 per cento e la situazione preoccupa il Comune di Milano. Il Sindaco Beppe Sala chiede a tutti gli attori del mondo produttivo di riunirsi per stringere un patto per il lavoro.

Il segretario della Camera del lavoro Massimo Bonini ha paura di raggiungere effetti peggiori rispetto alla crisi economica dello scorso decennio. “Dovremo aiutare chi perde il lavoro a ritrovarne uno nuovo – spiega Bonini – e, in prospettiva, dovremo pensare a ridisegnare la città con un diverso e più ampio modello di welfare e con ricerca e formazione”.

Secondo il segretario della Uil, Danilo Margaritella, a peggiorare la situazione sarebbe stato lo smart working: “Usato in maniera massiccia ha creato problemi ai settori della ristorazione e dei servizi“, in accordo con il pensiero esposto dal Sindaco qualche mese prima.

Poi aggiunge: “Il trasporto pubblico, con un innalzamento della capienza all’80 per cento che ci preoccupa e per cui dovremo discutere di come potenziare mezzi e organici; gli orari“. Carlo Gerla, segretario della Cisl, conclude chiedendo un lavoro di gruppo per trovare le soluzioni adatte.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche