×

Stazione Centrale Milano, docce all’aperto in piazza

Condividi su Facebook

Un uomo in mutande si lava al centro di piazza Duca d'Aosta: docce a cielo aperto e degrado in Stazione Centrale a Milano.

Non migliora la situazione alle porte della Stazione Centrale di Milano, dove ormai vivono numerosi immigrati. Tra spaccio, spazzatura e bivacchi di ogni genere c’è addirittura chi in mutande improvvisa docce a cielo aperto. Così Piazza Duca d’Aosta diventa un terribile biglietto da visita per i turisti che arrivano in città, ma anche una delusione per tutti i cittadini.

Docce all’aperto in Stazione Centrale Milano

Sembra ormai essere senza controllo la situazione in Piazza Duca d’Aosta, lo spazio appena fuori dalla Stazione Centrale milanese. Gruppi di immigrati passano qui le loro giornate, in un punto della città che dovrebbe accogliere i turisti in arrivo. Dormono a ogni ora del giorno, buttati sugli spazi di verde con sistemazione alla ben e meglio. C’è addirittura chi riesce a lavarsi a cielo aperto, passeggiando in mutande con un secchio d’acqua che servirà per rinfrescarsi.

Spesso la notte si ubriacano e diventano un pericolo per chi passa, ma anche per loro stessi.

Lo spaccio è all’ordine del giorno, così come lo sono le risse e le aggressioni. La polizia spesso si reca sul posto, ma senza migliorare mai la situazione. C’è sporcizia ovunque, carte, cartacce e cattivo odore: gli accampati in Piazza Duca d’Aosta ovviamente non si preoccupano di trovare un bagno, ma si fanno bastare le aiuole adiacenti.

I cittadini sono stanchi di questa situazione di degrado totale. Hanno paura a camminare fuori dalla stazione e sono disgustati dalle scene quotidiane di mancato rispetto per la loro città. Non basterà il progetto per il mercato centrale, serve un’intervento deciso che risolva la situazione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche