×

Milano Pride 2020 senza parata: Palazzo Marino illuminato con l’arcobaleno

Condividi su Facebook

A causa dell'emergenza Covid non è stato possibile organizzare la consueta parata, ma Palazzo Marino è stato illuminato con i colori dell'arcobaleno.

Milano Pride 2020
Milano Pride 2020

Milano non rinuncia al Pride 2020: l’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus e la situazione delicata che ha colpito proprio la Lombardia, non ha permesso di organizzare la tradizionale parata, ma a Palazzo Marino nessuno se n’è dimenticato. La sede del Comune della città meneghina si è illuminata con l’arcobaleno venerdì 26 giugno.

Milano Pride 2020, la scelta del Comune

Ogni anno in moltissimi sfilano per le strade di Milano per rivendicare e ribadire a gran voce i diritti della comunità Lgbtq. Tuttavia, motivi sanitari hanno costretto l’amministrazione ad annullare la consueta parata.

Milano ha comunque adottato il modo migliore per mostrare il proprio sostegno a chi ogni anno scende in strada e quotidianamente subisce discriminazioni prive di fondamento. Così la scelta di illuminare Palazzo Marino con i colori dell’arcobaleno: moltissimi cittadini hanno apprezzato la decisione del Comune e le foto hanno fatto il giro del web.

La richiesta è stata fatta dal Pd Milano Metropolitana, dalle sue consigliere e dai suoi consiglieri comunali.

C’è stato il consenso della Presidenza del Consiglio comunale e il sostegno di A2A. Il coordinamento Milano Pride ha trasformato le celebrazioni in eventi digitali. Così, nel pieno rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid, hanno potuto prendere parte.

Il capogruppo del Pd in Consiglio comunale, Filippo Barberis, ha parlato di “un importante segnale di vicinanza anche in quest’anno così difficile”.

Il pride per lui è “un’iniziativa che ha ormai raggiunto una dimensione popolare di partecipazione entrando nel cuore di moltissimi milanesi e portando un prezioso messaggio in favore dell’amore contro ogni discriminazione e pregiudizio.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche