×

Pride Milano 2020 diventa virtuale, Sala: “C’è voglia di cambiamento”

Condividi su Facebook

Il Pride Milano 2020 si farà ma questa volta sarà virtuale, Beppe Sala commenta: "Il momento del Pride è un momento di gioia".

Il Pride di Milano 2020 si svolgerà interamente on-line. L’appuntamento tanto atteso per dare appoggio alla comunità Lgbt+ non poteva essere completamente annullato a causa del Coronavirus. Da venerdì 19 fino a domenica 28 giugno ci sarà un susseguirsi di eventi, talk show, performance e concerti in streaming.

Il Pride Milano 2020 sarà on-line

Il titolo della manifestazione quest’anno sarà “L’altro Pride” e lo slogan principale #FamiglieREsistenti. “La pandemia ha stravolto a vita di tutti – spiega la coordinatrice del Pride di Milano, Tiziana Fisicella -. Le emergenze che esistevano prima del lockdown non sono scomparse, ma sono diventate più urgenti“. Il Sindaco di Milano Beppe Sala è contento per la decisione presa dall’organizzativo. “Il lavoro del Sindaco è faticoso, ma poi ci sono momenti di gioia e quello del Pride è uno di questi“, confessa.

Sala ha partecipato più volte alla manifestazione negli anni e si è sempre dimostrato sensibile al discorso. “C’è voglia di cambiamento e di andare oltre gli schemi consolidati, ma è innegabile che ci saranno resistenze: chiaro che una certa anima conservatrice si farà sentire. Per tutti questi motivi dobbiamo continuare a lavorare insieme“.

Probabilmente si connetterà anche lui sul canale Instagram di Milano Wine Week che per l’occasione si tinge di arcobaleno.

Qui ci saranno 6 diversi appuntamenti. Un vero live show invece sarà condotto da Daphne Bohe’mien ogni mercoledì sera sul canale Twitch del Milano Pride.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche