×

Rider fermato per esser salito in treno in bici: aveva hashish addosso

Condividi su Facebook

Un rider è stato fermato a Milano dopo aver tentato di salire sul treno con la bicicletta nonostante il divieto. In tasca aveva 43 grammi di hashish.

rider-milano

Tensione alla stazione di Greco Pirelli di Milano, dove nella serata del 13 giugno un rider di origine nigeriana è stato fermato dalla polizia dopo aver tentato di salire con la bicicletta a bordo del treno che lo avrebbe riportato a casa, nonostante le recenti norme che vietino di portarsi appresso la propria due ruote sui vagoni ferroviari.

Dallo scorso 3 giugno infatti, Trenord ha disposto il divieto di salire sui treni con le biciclette, una norma che è subito stata accusata di essere discriminatoria nei confronti dei rider.

Rider fermato dalla polizia a Milano

Stando alla versione divulgata dal collettivo Deliverance, il ragazzo: “Voleva salire sull’ultimo treno con la bicicletta per tornare a casa invece di essere costretto ad abbandonarla in stazione o a dormire su una panchina”, ma sarebbe stato fatto scendere e in seguito fermato dalle forze dell’ordine: “Tutto questo è semplicemente assurdo.

Vogliamo i vagoni per le biciclette su tutti i treni e dignità per tutti i rider! Non può essere a discrezione di un capostazione la decisione di lasciarci salire o no sul treno, vogliamo poter lavorare!”.

Secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine invece il 28enne, con regolare permesso di soggiorno e abbonamento ferroviario, avrebbe tentato di incitare altri rider e le persone presenti in stazione a protestare assieme a lui dopo che gli era stato impedito di salire sul treno, ma non avendo avuto seguito se la sarebbe presa con gli agenti venendo poi fermato e denunciato a piede libero per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

I poliziotti lo hanno inoltre denunciato anche per possesso illegale di droga, avendogli trovato addosso 43 grammi di hashish.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche