×

Botti di Capodanno a Milano, 14 feriti: in tre perdono la mano

Condividi su Facebook

A Milano la mattina del 1 gennaio 2020 conta già 14 feriti a causa dei botti di Capodanno, tra cui due minorenni amputati

botti di capodanno
botti di capodanno

A causa dei botti di Capodanno anche quello della città di Milano è un bilancio drammatico. Il capoluogo lombardo si è svegliato, la mattina del 1 gennaio 2020, con 14 feriti, alcuni dei quali in condizioni molto serie. Due i giovani ai quali si è dovuto amputare una mano, entrambi minorenni.

Botti di Capodanno Milano, 14 feriti

La mattina del 1 gennaio 2020 conta già i primi feriti per via dei classici botti di Capodanno esplosi nella notte. Nell’area metropolitana di Monza e Milano si contano 14 feriti soccorsi dal 118, senza contare gli 8 casi di abusi di alcool o sostanze stupefacenti, ricoverati d’urgenza in codice rosso. Tra questi feriti, per ben 3 è stato necessario amputare la mano, e purtroppo si contano almeno 2 minorenni.

Capodanno, 2 minorenni amputati

A Cuggiono, poco prima dell’una di notte, un ragazzo di 14 anni ha rimediato l’amputazione della mano sinistra e ustioni di primo grado al volto per via di un petardo non esploso completamente all’accensione. Sempre nell’area metropolitana milanese, questa volta in via Lessona angolo via Capuana, nel quartiere di Quarto Oggiaro a Milano, verso le 20.30 la deflagrazione tardiva di un perado ha coinvolto un gruppo di ragazzi, tra i quali un 16enne rimasto ferito gravemente e al quale è stato necessario amputare la mano destra.

Altri bambini sono rimasti feriti, ma in questi casi nessuna amputazione o ustioni gravi da rilevare. Sempre a Milano un bambino di 4 anni ha riscontrato ferite alla mano per via di un petardo non deflagrato nel cortile del condominio. Ancora nel capoluogo, questa volta in Via Feltrinelli, un bambino di 7 anni è caudto accidentalmente su un petardo acceso, procurandosi diverse ferite lacero-contuse al torace.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche