×

Sciopero Atm lunedì 27 giugno: mezzi a rischio dalle 11 alle 13

L'agitazione è stata indetta dalle organizzazioni sindacali dopo l'aggressione a un dipendente Atm

Sciopero Atm lunedì 27 giugno: metro, tram e bus potrebbero fermarsi

Indetto uno sciopero di due ore a Milano. Nella giornata di lunedì 27 giugno le metropolitane e i mezzi di superficie della città potrebbero fermarsi tra le ore 11 e le 13.

Sciopero Atm 27 giugno: mezzi fermi per due ore

I mezzi saranno garantiti per tutto il resto della giornata. L’agitazione è stata proclamata dalle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uitl, Faisa-Cisal, Orsa e Ugl. Data la partecipazione delle maggiori sigle, la città rischia di paralizzarsi per due ore, con i mezzi Atm fermi.

Sciopero Atm 27 giugno: l’aggressione a un agente

L’agitazione è stata indetta dopo un’aggressione ai danni di un dipendente Atm. Nella serata di venerdì 24 giugno un agente di stazione di San Donato -linea gialla M3- è stato preso a calci e pugni da un gruppetto di ragazzini.

L’uomo stava chiudendo la scala mobile esterna della stazione quando è stato raggiunto e circondato da un gruppetto di 4 giovani, i quali, lo hanno picchiato per poi salire sull’ultimo treno e scappare verso il centro. Il dipendente di Atm è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato in codice verde al pronto soccorso dell’ospedale di San Donato, ha riportato una prognosi di 10 giorni. Gli agenti della questura di Milano stanno indagando sul caso.

Sciopero Atm 27 giugno, Granelli: “Tra luglio e novembre potenzieremo i controlli”

I sindacati hanno reso noto: “Il trasporto pubblico locale è diventato il Far West, dove non ci sono più regole e dove ci si può permettere di tutto”. Inoltre, hanno denunciato “un pericoloso salto di qualità nei comportamenti di questi gruppi organizzati di adolescenti e non, nel voler dimostrare, anche attraverso l’utilizzo dei social network, che possono fare qualsiasi cosa”.

I lavoratori Atm sono abbandonati a loro stessi, costretti a fare i conti con un aumento generale di aggressività sociale.

Marco Granelli, assessore alla Sicurezza, ha dichiarato di essersi messo in contatto con il direttore generale di Atm Arrigo Giana a proposito del caso di San Donato. “Ho chiesto dati completi per avere il polso della situazione. Quello dei trasporti è un ambito dove è sempre necessario tenere alta l’attenzione. Bisogna continuare a essere presenti e a rispondere a queste situazioni che spesso coinvolgono i giovani e avvengono la sera. Con l’arrivo dei nuovi vigili urbani, 240 tra luglio e novembre, potenzieremo le azioni”.

LEGGI ANCHE: Trenord, nuovo sciopero in arrivo: non ci saranno fasce di garanzia

Leggi anche

Contentsads.com