×

Rallentamenti per acqua sui binari della metro, viaggiatori: “Siamo all’assurdo”

Condividi su Facebook

Ancora problemi per i viaggiatori di Atm: a causa di un innalzamento della falda acquifera rallentamenti dei treni e assembramenti nelle carrozze

Ancora disagi per i viaggiatori Atm: rallentamenti e assembramenti
Ancora disagi per i viaggiatori Atm: rallentamenti e assembramenti

Ancora problemi per i viaggiatori Atm. Nella giornata di giovedì 28 gennaio 2021, la linea 2 è stata bloccata per oltre 3 ore a causa di un innalzamento della falda acquifera. I treni della metro verde hanno registrato rallentamenti dalle 7.30 alle 12.00, orari di punta per la mobilità di Milano, con conseguenti assembramenti sui vagoni della metropolitana e rabbia dei viaggiatori.

Rallentamenti metro verde: la rabbia dei viaggiatori

Atm spiega su Twitter le cause del malfunzionamento: “Da stamattina un innalzamento della falda acquifera ha danneggiato i nostri impianti, rallentando la circolazione tra Loreto e Lambrate. Ci scusiamo per i maggiori tempi di attesa e percorrenza. I nostri tecnici sono al lavoro”.

I messaggi di protesta inviati dai viaggiatori per i rallentamenti dei mezzi Atm sono infuocati: “È dalle 7.30 che ci sono ‘forti rallentamenti’.

Scrivete direttamente che siamo fermi, in 300 su un vagone. Fate più bella figura”.

I disagi continui dei viaggiatori di Atm hanno portato a messaggi carichi di rabbia: “Ora chiedo ai clienti che mi aspettano da 30 minuti di parlare con voi. Che dite?”.

Twitter si è riempito di messaggi di protesta e di malcontento, come quello di Alessandro: “Sono in metro dalle 8.40 e non sono neanche a metà viaggio.

Grazie Atm”.

Un altro cittadino fa presente di «aver pagato diversi abbonamenti mensili di cui non ho usufruito a causa della zona rossa, ad esempio a novembre. Ora, per pagare l’abbonamento bisogna lavorare. Ma come arrivo in tempo al lavoro se causate disservizi?».

“Siamo all’assurdo, 15 minuti per una fermata” aggiunge uno dei passeggeri rimasti bloccati sui vagoni stracolmi. “Oltre un’ora per 5 fermate”, commenta un altro.

Leggi anche

Contents.media