×

Metropolitane Milano, effetto Coronavirus diminuito? Aumentano i passeggeri

Condividi su Facebook

La metropolitana di Milano è sempre più affollata, soprattutto nei weekend: "La crescita dei passeggeri è stata costante".

La paura per il Coronavirus sembra essere scomparsa a bordo della metropolitana di Milano. I treni sono sempre più affollati e non tutti indossano la mascherina. A confermarlo i dati diffusi dall’azienda dei trasporti milanesi Atm e gli interventi delle forze dell’ordine per multare chi non si copre naso e bocca.

Metropolitana di Milano troppo affollata

Sono passati ormai mesi da quando il virus è arrivato nella nostra città, mietendo numerose vittime e diffondendo paure. Ora però la situazione sembra essere cambiata e a confermarlo sono le metropolitane in città. “Nell’ultimo periodo – spiega Atm – la crescita dei passeggeri è stata costante, passando dal 15% delle prime settimane di maggio al 48% della scorsa settimana. Dal 20 al 26 luglio, infatti, sono stati quasi 493.000 i passeggeri trasportati in media al giorno rispetto a oltre un milione di viaggiatori nello stesso periodo del 2019“.

Effetto Coronavirus sparito?

I dati sono più che certi, perché proprio per evitare affollamenti tutte le stazione hanno un servizio di conteggio automatico, insito nei tornelli. Il sistema si occupa di fermare gli ingressi a un numero stabilito, ma con l’aumento della capienza dei passeggeri il numero è conseguentemente più alto. I nuovi criteri si basano sull’allineamento verticale di chi viaggia con la metro. Durante i weekend l’affluenza è ancora più alta della settimana: “Si riduce invece il divario nel fine settimana con il 66% di viaggiatori trasportati il sabato, oltre 350.000 utenti, rispetto allo stesso giorno del 2019, 530.000, e il 57% la domenica, 237.500 rispetto ai 417.500 del 2019“.

I dati sono certamente positivi per l’azienda dei trasporti, reduce da un buco economico non indifferente, ma se fosse un problema per la diffusione del virus in vista di un’eventuale seconda ondata?

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche