×

Coronavirus a Milano, Trenord annuncia tagli alle corse: “Passeggeri in calo”

Condividi su Facebook

Con un calo dei passeggeri del 90% Trenord ha deciso di ridurre le corse su alcune delle direttrici principali.

tragedia milano-malpensa
tragedia milano-malpensa

Brutte notizie all’orizzonte per tutti i pendolari le cui aziende non hanno chiuso i battenti per l’emergenza sanitaria da Coronavirus a Milano. La società Trenord, che gestisce il trasporto ferroviario in tutto il nord Italia ha annunciato che, a seguito dell’importante calo dei passeggeri registrato negli ultimi giorni, corrispondente al -90%, taglia le corse del 58%.

Trenord taglia le corse per il Coronavirus

Attraverso una nota, la società ha annunciato la riduzione delle corse giornaliere a partire da 25 marzo. La decisione è stata infatti presa a seguito delle misure introdotte dalle Autorità per il contenimento del Covid-19. Gli spostamenti sono infatti stati autorizzati solo per ragioni lavorative o seri motivazione improrogabili, aspetto che ha ridotto di molto il pendolarismo.

Entrando nei dettagli, la rimodulazione prevede il passaggio di un treno ogni ora su 12 linee.

Sulle stesse, in determinate fasce orarie, la rimodulazione prevede il passaggio di un convoglio ogni mezzora oltre ad altre variazioni.


Le linee interessate

Ad essere interessate ai cambiamenti saranno le linee: Asso-Seveso-Milano Cadorna, Como Lago, Saronno-Milano Cadorna, Laveno-Varese-Milano Cadorna, Malpensa-Milano Centrale, Mariano/Camnago-Seveso-Milano, Novara Nord-Milano Cadorna, S1 Saronno-Lodi, S5 Treviglio-Varese, S6 Novara-Treviglio, S8 Lecco-Milano, S11 Chiasso-Como-Milano e S13 Pavia-Milano Bovisa.

Tutti i dettagli sulle variazioni sono disponibili sulle pagine delle singole direttrici sul sito Trenord.it e sull’app Trenord.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Lavora per Entire Digital

Leggi anche