×

Sciopero aerei il 25 febbraio 2020: l’annuncio dei sindacati

Condividi su Facebook

Il 25 febbraio 2020 ci sarà uno stop generale degli aerei a causa dello sciopero annunciato dai sindacati in una nota collettiva.

Sarà un martedì di disagi quello del 25 febbraio 2020: i sindacati hanno annunciato uno sciopero di 24 ore dei trasporti aerei. Dalle 0.01 fino alle 24.00 tutti i dipendenti delle società-compagnie del settore potranno decidere di non svolgere le proprie mansioni.

La protesta nasce in concomitanza con il fallimento dell’Air Italy e dalle difficoltà dell’Alitalia.

Sciopero degli aerei il 25 febbraio 2020

“Da ormai troppo tempo le organizzazioni sindacali richiedono inascoltate un tavolo di lavoro ministeriale e una cabina di regia per riscrivere le regole del Settore”. Sono le parole che si leggono sulla nota congiunta diffusa da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Trasporto aereo. “Riteniamo infatti che l’obiettivo principale e ineludibile sia quello di porre fine alle cause e agli effetti delle azioni di dumping industriale e contrattuale che hanno generato inaccettabili asimmetrie competitive”.


“L’assenza di una concreta legislazione nazionale di sostegno del settore e di contrasto al dumping contrattuale, ma anche le politiche di incentivi messe in campo in maniera non ordinata.

La crisi delle imprese e dell’occupazione, il deterioramento costante della qualità dell’offerta commerciale e della qualità del lavoro, e delle relazioni industriali, dovuto all’apertura dei processi di liberalizzazione senza regole per il lavoro. Sarebbero queste, secondo i sindacati, le cause dell’abbassamento incontrollato delle tariffe. Di conseguenza sa sarebbe vista una degenerazione generale nel settore.

Sempre secondo i Sindacati rimangono poi tutte le polemiche inerenti all’Alitalia.

Nulla lascia presagire, al di là delle dichiarazioni di intenti, che essa si chiuda senza impatto sul fronte del lavoro. In termini di esuberi di lavoratori e lavoratrici e di tagli al costo del lavoro, sia dei dipendenti diretti della Compagnia che delle Imprese dell’indotto che le scriventi ribadiscono ancora una volta di non voler minimamente accettare. In particolare la società Alitalia, ha attualmente già in Cigs un totale di 1.075 lavoratori del personale di terra e di volo”.

Il fondo di solidarietà che dovrebbe aiutare il trasporto aereo è dal 1 gennaio 2020 che non viene finanziato. Questo porterà a un ulteriore aggravamento della crisi nel settore. I sindacati ci tengono a far sapere che le loro richieste si aiuto sono rimaste inascoltate.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche